Cassetta termica

produzione italiana

Cassetta termica

Descrizione

Categoria: equipaggiamento ed altri materiali

Materia e tecnica: alluminio/ laminatura/ formatura/ rivettatura; ferro/ trafilatura/ battitura/ laminatura/ formatura; legno/ sagomatura/ verniciatura; cuoio

Cronologia: ca. 1915 - ante 1945

Ambito culturale: produzione italiana

Oggetto: Cassa a forma parallelepipeda verniciata esternamente in colore verde militare realizzata in legno e lamine di metallo assemblate tramite rivettatura. L'intercapedine tra pareti esterne e interne coibentata con materiale isolante al fine di preservare il calore della cassa o bidone di cottura che vi veniva trasportato. Lo sportello di apertura, munito di cerniere, posto nella parte superiore della cassa ed rinforzato da due assicelle, la chiusura era assicurata da due ganci a scatto posizionati sul lato opposto delle cerniere che si bloccavano spingendoli verso il basso. La cassa munita di apposite catene per essere fissata al basto di una bestia da soma. All'interno della cassa termica veniva posta la cassa di cottura

Notizie storiche: La cassa di cottura conteneva fino a 25 razioni e la coibentazione della cassa termica poteva mantenere il pasto caldo fino a 24 ore.

Collocazione

Valdisotto (SO), Forte Venini

Credits

Compilazione: Bonetti, Luca (2018)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)