Fondo Ligari

Definizione: collezione

Tipologia: istituzionale

Datazione: post 1650 - ante 2011

Istituto di conservazione: Museo Valtellinese di Storia e Arte, Sondrio (SO)

Consistenza

La collezione consta di 1100 oggetti comprendenti dipinti, manoscritti, disegni, stampe, gessi, oggetti, parte della biblioteca e dei mobili che componevano lo studio del pittore.

Notizie storico critiche

Il Fondo LigÓri raccoglie i materiali appartenuti al pittore Pietro LigÓri, alla sua famiglia e ai suoi discendenti: dipinti importanti di soggetto sacro e profano, bozzetti per le grandi pale d'altare, schizzi e disegni per le opere pi¨ diverse, manoscritti, stampe, la biblioteca familiare, modelli in gesso, strumenti di lavoro e suppellettili della casa. Gran parte di questo materiale viene donato al Comune di Sondrio, nel 1935, dagli eredi del professore Giuseppe Gian˛li, i quali lo avevano acquistato dall'ultima discendente dei LigÓri: Giannetta NavÓro BonadŔi che, nel 1934, viveva ancora nell'antica casa che era stata di Pietro, in Salita LigÓri a Sondrio.
II Fondo LigÓri costituisce una fonte preziosa per la puntuale ricostruzione dell'opera di Pietro, Cesare, Vittoria e dell'ultimo discendente maschio della famiglia: Angelo, anch'egli pittore, cui va il merito di aver mantenuto integro e valorizzato il patrimonio ereditato.
Il Fondo, inoltre, riveste un interesse storico ed artistico pi¨ vasto per le molte informazioni sulla vita di bottega, le tecniche, i procedimenti in uso presso gli artisti settecenteschi.
Dal 1951 la collezione Ŕ esposta nelle sale del Museo Valtellinese di Storia e Arte che l'ha arricchita con l'acquisizione di lasciti e donazioni.