Periferia

Sironi, Mario

Periferia

Descrizione

Identificazione: veduta di periferia cittadina

Autore: Sironi, Mario (1885-1961)

Cronologia: ca. 1925

Tipologia: disegno

Materia e tecnica: cartone / pittura a tempera; tela

Misure: 60 cm x 7 cm x 50 cm ; 28.5 cm x 20.2 cm

Descrizione: Periferia urbana in tempera su cartone intelato.

Notizie storico-critiche: Le `Periferie¬' e i `Paesaggi urbani¬' sono tra le seire pi√Ļ significative di Mario Sironi, uno dei pi√Ļ importanti cantori della citt√† del XX secolo. L'opera donata al FAI da Claudia Gian Ferrari √® un esempio di questa nuova estetica della citt√†: elementi architettonici che si impongono con i loro volumi creando diversi piani prospettici che raccontano uno spazio immenso quanto inabitato e desolato. Non ci sono tracce di presenza umana se non le stesse architetture. Sono gli anni milanesi di Sironi, in cui coopera alla fondazione di Novecento, per il ritorno a un'arte chiara, leggibile, universale; √® infatti Margherita Sarfatti la critica del gruppo a riconoscere dalle colonne de "Il Popolo d'Italia" il 10 aprire 1919 il classicismo dei suoi paesaggi: "La qualit√† dei suoi grigi √® di una novit√† acuta, e insieme morbida ed equilibrata nel valore dei toni, che non esito a definire classico". La tavolozza di questa periferia, come della maggior parte dei paesaggi urbani, √® silenziosa, fatta di grigi e di bruni. Il paesaggio della periferia diventa cos√¨ metafora stessa dell'uomo, una presenza tragica, dura e silenziosa, piena di solitudine ma allo stesso tempo grandiosa.

Collocazione

Milano (MI), Casa Necchi Campiglio

Credits

Compilazione: Cresseri, Marco (2009)

Aggiornamento: Basilico, Andrea (2011); Basilico, Andrea (2012); Le Donne, Maria Elisa (2019)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).