Periferia

Sironi, Mario

Periferia

Descrizione

Identificazione: veduta di periferia cittadina

Autore: Sironi, Mario (1885-1961)

Cronologia: ca. 1925

Tipologia: disegno

Materia e tecnica: cartone/ pittura a tempera; tela

Misure: 60 cm x 7 cm x 50 cm ; 28,5 cm x 20,2 cm

Descrizione: Periferia urbana in tempera su cartone intelato.

Notizie storico-critiche: Le `Periferie' e i `Paesaggi urbani' sono tra le seire più significative di Mario Sironi, uno dei più importanti cantori della città del XX secolo. L'opera donata al FAI da Claudia Gian Ferrari è un esempio di questa nuova estetica della città: elementi architettonici che si impongono con i loro volumi creando diversi piani prospettici che raccontano uno spazio immenso quanto inabitato e desolato. Non ci sono tracce di presenza umana se non le stesse architetture. Sono gli anni milanesi di Sironi, in cui coopera alla fondazione di Novecento, per il ritorno a un'arte chiara, leggibile, universale; è infatti Margherita Sarfatti la critica del gruppo a riconoscere dalle colonne de "Il Popolo d'Italia" il 10 aprire 1919 il classicismo dei suoi paesaggi: "La qualità dei suoi grigi è di una novità acuta, e insieme morbida ed equilibrata nel valore dei toni, che non esito a definire classico". La tavolozza di questa periferia, come della maggior parte dei paesaggi urbani, è silenziosa, fatta di grigi e di bruni. Il paesaggio della periferia diventa così metafora stessa dell'uomo, una presenza tragica, dura e silenziosa, piena di solitudine ma allo stesso tempo grandiosa.

Collocazione

Milano (MI), Casa Necchi Campiglio

Credits

Compilazione: Cresseri, Marco (2009)

Aggiornamento: Basilico, Andrea (2011); Basilico, Andrea (2012); Le Donne, Maria Elisa (2019)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)