Allegoria in memoria di Gaetano Taveggia

Alciati, Ambrogio

Allegoria in memoria di Gaetano Taveggia

Descrizione

Autore: Alciati, Ambrogio (1878/ 1929)

Cronologia: post 1913

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 120 cm x 201 cm

Notizie storico-critiche: Il 18 dicembre 1912 la Commissione Artistica deliberò che il ragionier Taveggia dovesse essere commemorato da un dipinto di soggetto allegorico invece che da un ritratto, in ottemperanza alla volontà espressa dal benefattore, e assegnò l'esecuzione dell'opera ad Ambrogio Alciati. Dopo aver esaminato un bozzetto preparatorio, il 20 gennaio 1913 la stessa Commissione stipulò un contratto con il pittore, che si impegnò a eseguire il dipinto entro il 28 febbraio 1913 per il prezzo di lire 1.000.
Il dipinto allude al gesto caritativo del benefattore in favore dei sofferenti assistiti dall'Ente ospedaliero raffigurando un angelo in bianche vesti che sostiene per le braccia una figura femminile esangue inginocchiata.
Alciati tratta questo tema accentuando la sua tecnica basata su una pennellata fluida e su una gamma cromatica spenta e ridotta a poche tonalità, in modo da creare una immagine mesta ed evanescente che sembra rifarsi più ad una gestualità di tipo teatrale che ad una matrice simbolista.

Collocazione

Provincia di Milano

Ente sanitario proprietario: Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico

Credits

Compilazione: Pola, Francesca (2005)

Aggiornamento: Cassinelli, Daniele (2007); Rebora, Sergio (2007)