Paesaggio

Guttuso, Renato

Paesaggio

Descrizione

Identificazione: Paesaggio con alberi

Autore: Guttuso, Renato (1912-1987), esecutore

Cronologia: post 1959

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: cartoncino/ pittura a olio

Misure: 45,5 cm x 4 cm x 32,5 cm (intero); 70,4 cm x 58,8 cm (intero con cornice)

Descrizione: L'opera dipinta da Guttuso rappresenta un paesaggio dall'impianto ben definito, costituito essenzialmente da alberi e arbusti. L'opera Ŕ stata eseguita dall'artista utilizzando pennellate che conferiscono volume al dipinto e aiutano a collocare i singoli elementi nello spazio. L'opera Ŕ costruita sull'intreccio dei tronchi scuri degli alberi che creano una trama in cui le brevi e veloci pennellate delle foglie verdi si dispongono creando un ritmo intenso e una scenografia suggestiva. Il colore Ŕ denso e genera, attraverso la luce, una sapiente modulazione cromatica che si riflette nella percezione visiva degli osservatori. Grazie a questi stratagemmi compositivi e a queste scelte tecnico-artistiche, la natura dipinta acquista una evocativa forza vitale apparendo forte e rigogliosa agli utenti che osservano il quadro non distrattamente.

Notizie storico-critiche: L'opera, realizzata negli anni Cinquanta, appartiene a quella fase artistica di Guttuso in cui, dopo l'esperienza di Corrente, il pittore affianca all'attenzione per le realtÓ politico-sociali quella per soggetti pi¨ tradizionali come i nudi, i ritratti, le nature morte e i paesaggi. Si trovano in quest'opera alcuni elementi giÓ sperimentati dall'artista in altri periodi o desunti da differenti linguaggi artistici quali quello postcubista, e quello espressionista, dal quale Guttuso sembra rifarsi per l'utilizzo dei colori. Quest'opera, inoltre, Ŕ fortemente influenzata dalla pittura di CÚzanne che l'artista ritiene fondamentale da indagare per sperimentare nuove prospettive di incidenza sulla realtÓ della luce. Per Guttuso la luce delle opere di CÚzanne Ŕ quella che dÓ forma, individua gli oggetti senza 'amalgamarli' tra loro. La pennellata che Guttuso ricerca in questa opera, come in altri suoi dipinti, determinata dal desiderio di conferire volume ai soggetti raffigurati definendone i limiti spaziali all'interno della composizione. Una ricerca molto attenta che, tuttavia, pur pescando nelle esperienze della pittura di fine Ottocento, risente degli influssi esercitati su Guttuso dal naturalismo italiano. Risiede, dunque, in questa realtÓ interiore complessa la bellezza di quest'opera che, come ha giustamente affermato Giulia Formenti, offre alla visione un luogo noto all'artista che pu˛ dunque restituirlo agli osservatori carico della propria memoria e del proprio vissuto.

Collezioni: Collezione del MAGA, Collezione permanente Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea "Silvio Zanella"

Collocazione

Gallarate (VA), Museo MA*GA

Credits

Compilazione: Carr¨, Laura (2010)

Aggiornamento: Formenti, Giulia (2002); Carr¨, Laura (2009); Muzzin, Silvia (2014)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).