L'ultima comunione di Atala

Lordon, Pierre-JÚrome

L'ultima comunione di Atala

Descrizione

Autore: Lordon, Pierre-JÚrome (1780-1838)

Cronologia: 1808

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 257 cm x 204 cm

Descrizione: Giovane donna morente distesa su una stuoia e sorretta dietro le spalle da un uomo inginocchiato. A destra un frate cappuccino si china per impartirle la comunione. La scena Ŕ di ambientazione notturna, rischiarata dalla luce della luna piena raffigurata sullo sfondo.

Notizie storico-critiche: Il dipinto fu presentato al Salon di Parigi del 1808. Alla stessa mostra era esposto un altro quadro di soggetto affine realizzato da Anne-Louis Girodet, raffigurante "La sepoltura di Atala" (Parigi, Louvre), a testimoniare la fortuna riscossa presso gli artisti dai temi derivati dal romanzo "Atala" pubblicato per la prima volta da Chateubriand nel 1801. Entrambi i dipinti si concentrano sul momento pi¨ drammatico della vicenda narrata da Chateaubriand e incentrata sul tragico amore tra due indiani della Louisiana, Atala e Chactas. Atala, di religione cristiana, a causa del voto di castitÓ che la lega non pu˛ sposare Chactas e sceglie perci˛ di togliersi la vita con il veleno, chiedendo all'amato la promessa di convertirsi al cristianesimo. La scena raffigurata da Lordon Ŕ quella in cui Atala, pochi istanti prima di spirare, riceve la comunione dal padre eremita Aubry, mentre Chactas, distrutto dal dolore, ne sorregge amorevolmente il corpo. L'ambientazione esotica e notturna della scena, illuminata dalla luna piena che domina il fondo del quadro, il forte contenuto emotivo, la tematica del contrasto tra amore e religione appaiono del tutto innovativi rispetto ai soggetti di storia antica tipici della cultura neoclassica e introducono un'inedita e precoce declinazione di gusto romantico nella collezione di Giovanni Battista Sommariva, anticipando l'acquisto dell'Ultimo bacio di Romeo e Giulietta di Francesco Hayez (1823), anch'esso ancora conservato nel museo di Villa Carlotta.

Collezione: Collezione d'arte del museo di Villa Carlotta

Collocazione

Tremezzo (CO), Museo Villa Carlotta

Credits

Compilazione: Vanoli, Paolo (2014)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).