ARPIONE DI HORUS

produzione egizia

ARPIONE DI HORUS

Descrizione

Ambito culturale: produzione egizia

Cronologia: post 664 a.C. - ante 332 a.C.

Classe / produzione: bronzetti egizi

Tipologia: suppellettile votiva figurata

Materia e tecnica: bronzo / fusione cava

Misure: 3.2 x 12.5 x 3.4

Descrizione: "Horus Arpionatore": cilindro cavo con testa di falco-Horus con il nemes sormontato da disco solare con ureo centrale; una testa di falco più piccola, con le ali spiegate, sormonta a sua volta il disco solare; sul corpo del cilindro si distinguono a stento 4 divinità, in senso antiorario, cominciando da quella frontale: una divinità femminile, con braccio ds. alzato e il sn. abbassato con in mano un oggetto (arma ?); un divinità maschile con scettro uas (?) e testa di rana (?); una divinità femminile (?) ormai illeggibile; una divinità maschile di cui si riconosce solo lo scettro uas.
Montata su una base in legno (non originale).

Collocazione

Milano (MI), Civiche Raccolte Archeologiche. Museo Archeologico

Credits

Compilazione: Ceruti, Sabrina (2006)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).