Combattimento intorno al corpo morto di Patroclo

Scultori Diana; Pippi Giulio detto Giulio Romano

Combattimento intorno al corpo morto di Patroclo

Descrizione

Autore: Scultori Diana (1545 ca./ 1590 ca.), incisore; Pippi Giulio detto Giulio Romano (1499 ca./ 1546), inventore

Cronologia: ca. 1567 - ante 1575

Oggetto: stampa

Soggetto: letteratura

Materia e tecnica: bulino

Misure: 387 mm x 237 mm (Parte incisa); 395 mm x 243 mm (lastra)

Notizie storico-critiche: Da diversi studiosi questa è considerata una delle migliori incisioni di Diana Scultori. La più antica origine del soggetto è un frammento di bassorilievo raffigurante una battaglia fra Romani e Galli che nel secondo decennio del Cinquecento si trovava presso l'antiquario romano Giovanni Ciampolini. A seguito della sua morte, il bassorilievo passò agli eredi da cui lo acquistò Giulio Romano che nel 1524 lo portò con sè a Mantova. Quando venne incaricato della decorazione della Sala di Troia di Palazzo Te, Giulio Romano realizzò un disegno preparatorio dell'affresco con la scena dell'episodio di Patroclo traendo spunto prorpio dal bassorilievo. L'ubicazione del disegno è oggi ignota. L'iscrizione che compare nel III stato identificherebbe la scena come un combattimento intorno al cadavere di Achille, ipotesi considerata da scartare poichè quest'ultimo è un soggetto con una solida tradizione iconografica che presenta una serie di particolari qui assenti.

Collocazione

Bergamo (BG), Accademia Carrara. Gabinetto Disegni e Stampe

Credits

Compilazione: Scorsetti, Monica (2010)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)