Allegoria della sfortuna

Anonimo

Allegoria della sfortuna

Descrizione

Identificazione: Uomo nudo legato ad un albero

Autore: Anonimo (secc. XVIII/ XIX), incisore / inventore

Ambito culturale: ambito veneziano

Cronologia: post 1790 - ante 1811

Oggetto: stampa smarginata

Soggetto: allegorie, simboli e concetti

Materia e tecnica: acquaforte; bulino

Misure: 27 mm x 45 mm (parte incisa)

Notizie storico-critiche: Questa stampa una copia moderna, nello stesso verso, da un niello appartenuto alla collezione Durazzo oggi conservato a Berlino. I nielli della collezione Durazzo vennero fatti riprodurre in incisioni proprio dal proprietario, tra fine XVIII e inizio XIX secolo, a Venezia (come specificato anche dal Malaspina nel suo catalogo del 1824, dove li menziona rapidamente), costituendo una serie che venne diffusa e collezionata dagli amatori. Bartsch descrive queste copie nel suo volume edito nel 1811, data che quindi costituisce il termine ante quem per l'esecuzione. Il Malaspina possedette questa serie conservata montata su cartoncini azzurri, con sottile cornice a motivi geometrici (si vedano i nn. inv. 1512-1550). La composizione qui schedata stata ricondotta dagli studiosi ad un ambito fiorentino (cfr. Zucker 1993). Secondo Duchesne (1826), la raffigurazione potrebbe essere un'allegoria della sfortuna, sulla base dell'iscrizione presente sul cartiglio, che riprodotta anche in un cartellino apposto sotto alla stampina, incollato sul cartoncino azzurro di supporto, analogamente a quanto avviene anche per altre stampe sullo stesso montaggio.

Collocazione

Pavia (PV), Musei Civici di Pavia

Credits

Compilazione: Aldovini, Laura (2011)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)