Cascina S. Lorenzo - complesso

Turano Lodigiano (LO)

Indirizzo: Strada Comunale di San Lorenzo (Fuori dal centro abitato, isolato) - Turano Lodigiano (LO)

Tipologia generale: architettura rurale

Tipologia specifica: cascina

Epoca di costruzione: post 1485 - ante 1502

Uso attuale: intero bene: in disuso

Uso storico: corpo alto a C (A): convento; corpo ortogonale all'edificio alto a (C) (B): (?); forno: forno; stalla annessa al corpo (B, C): fienile/ stalla; stalla isolata (D): fienile/ stalla

Condizione giuridica: proprietÓ privata

Riferimenti bibliografici

Agnelli G., Lodi ed il suo territorio nella storia, nella geografia e nell'arte, Lodi 1917, p. 812

Zani A., Turanum. Storia di Turano Lodigiano, Codogno 1963, pp. 20, 30

Sebastiani L., Insediamenti di ordini maschili tra Medioevo ed etÓ moderna (Serviti), in Storia religiosa della Lombardia. Diocesi di Lodi, a cura di A. Caprioli, A. Rimoldi, L. Vaccaro, Brescia 1989, pp. 220-221

Fonti e Documenti

Archivio di Stato di Milano, Mappe Carlo VI, cart. 3099, Turano, 1723, f. 3, parc. C.

Archivio di Stato di Milano, Catasto, Tavole del Nuovo Estimo, Turano, cart. 3075, 1732.

Archivio di Stato di Milano, Catasto, Petizioni per i trasporti d'estimo, Turano, cart. 1743 (1758-1870)

Archivio Storico Diocesano di Lodi, Parrocchia di Turano, cart. 2, fasc. S. Lorenzo, 9/2/1772 e segg.

Archivio di Stato di Milano, Notarile, notaio Giuseppe Arpegiani, cart. 50129, 14/5/1833.

Archivio di Stato di Milano, Mappe Catasto Lombardo Veneto, cart. 2432, Turano, 1867-1887, f. 2

Archivio di Stato di Milano, Mappe Cessato Catasto, cart. 462, Turano, 1897-1901, f. 2

Archivio di Stato di Milano, Catasto, cartelle 1177 e 1706, Turano, registri catastali ed elenco dei possessori, 1887.

Credits

Compilazione: Onida, Nicoletta (2000)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).