Cascina Mora - complesso

Liscate (MI)

Indirizzo: Via Cascina Mora (Fuori dal centro abitato, distinguibile dal contesto) - Liscate (MI)

Tipologia generale: architettura rurale

Tipologia specifica: cascina

Configurazione strutturale: Complesso organizzato intorno a una grande aia rettangolare. Gli edifici sono in muratura di mattoni pieni; alcuni solai visibili sono lignei; i tetti hanno struttura lignea e manto di copertura in coppi. All'esterno dell'aia principale sono visibili i resti di una grande stalla con fienile.

Epoca di costruzione: sec. XVIII - sec. XIX

Comprende

Descrizione

La cascina Mora si trova a sud-est dell'abitato di Liscate, in un contesto in cui il paesaggio agricolo convive con alcuni centri di logistica e l'intenso traffico veicolare della strada provinciale n.39 . E' un complesso a corte di cui attualmente si conservano solo alcune parti in elevato, mentre di altre restano solo i ruderi; permangono la casa padronale sul fronte nord-est e gli edifici dei fronti nord-ovest e le case coloniche a sud-est. All'esterno si trovano i ruderi di un lungo fabbricato con pilastri che si affacciava verso una grande aia di cemento. Lo stato di conservazione della corte Ŕ precario essendo in stato di completo abbandono. Il mulino, che fa parte di un'azienda agricola, Ŕ stato recentemente ristrutturato; ad esso Ŕ stato affiancato un nuovo edificio residenziale.

Notizie storiche

L'attuale conformazione del complesso della cascina Mora di Liscate, un tempo nella pieve di Settala, Ŕ l'esito di trasformazioni dovute a demolizioni e nuove costruzioni di fabbricati, avvenute a partire dalla seconda metÓ dell'Ottocento. Il complesso, come rappresentato nelle mappe del Catasto Teresiano del 1721 al mappale 242, Ŕ ancora in parte esistente: la cascina Ŕ costituita da edifici disposti a L verso la corte. A nord-ovest della cascina, sul mappale 241, si trova il "Molino della Mora", alimentato dalla "Roggia della Mora". La corte, chiusa da edifici su tutti i lati entro il 1865, Ŕ stata in seguito parzialmente demolita; all'esterno del complesso il fabbricato, giÓ presente nel 1854 lungo la roggia a nord, Ŕ stato ampliato. Alla fine dell'Ottocento, sul lato nord-est, Ŕ stata costruita la nuova casa padronale, che risulta isolata dal resto degli edifici. Durante il Novecento, altre nuove costruzioni di fabbricati ad uso agricolo si attestano lungo i lati ovest e sud della corte. Resti di fabbricati ed edifici abbandonati testimoniano la storia delle profonde trasformazioni avvenute negli ultimi due secoli e l'attuale abbandono in cui versa il complesso.

Uso attuale: mulino: abitazione

Condizione giuridica: proprietÓ privata

Fonti e Documenti

ASMi, Mappe piane, prima serie, Catasto Teresiano, cart. 3142, Territorio di Liscate pieve di Settala Ducato di Milano anno MDCCXXI (1721)

ASMi, Mappe piane, prima serie, Catasto Lombardo Veneto, cart. 5381, All.to mappa comune censuario di Liscate ed unito distretto di Milano provincia di Milano eseguito nel 1854 in causa della rinnovazione della stima dei fabbricati (1855-1857)

ASMi, Mappe piane, prima serie, Catasto Lombardo Veneto, cart. 2557, Mappa del comune censuario di Liscate con S. Pietro Donato mandamento di Melzo provincia di Milano rilevata nell'anno 1865 (1865 - 1887)

ASMi, Mappe piane, seconda serie, Nuovo Catasto Terreni, cart. 246, Comune amministrativo di Liscate sezione [...] mandamento di Melzo provincia di Milano... 1897 (1897-1901)

Credits

Compilazione: Mascione, Maria (2008)

Descrizione e notizie storiche: Frigo, Andrea; Mascione, Maria

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).