Mazzucchetti Lavinia (1844 - 1965)

fondo | livello: 1

Conservatore: Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori (Milano, MI)

Produttore fondoMazzucchetti Lavinia (Milano, 1889 - Milano, 1965)

Progetto: UniversitÓ degli Studi di Pavia: repertorio degli archivi letterari lombardi del Novecento (2005 - 2007)

Consistenza: 58 bb. (296 uu.), 6 album fotografici (725 immagini)

Contenuto: Il fondo comprende: ► carte personali di L. M. (i diari e il carteggio con i famigliari, all'interno del quale si segnala la corrispondenza con il marito, il critico russo Waldemar Jollos, relativa agli anni 1916-1953); ► appunti, bozze, materiali preparatori di saggi, articoli, trascrizioni, traduzioni; ► corrispondenza con autori ed editori; ► oltre 500 pareri di lettura redatti da L. M. per la casa editrice Mondadori; ► una sezione fotografica relativa al periodo 1888-1964: 725 fotografie di L. M., familiari, amici, personalitÓ della scena culturale italiana e tedesca). In coda al fondo si trovano l'appendice Luigi Rognoni (2 fascicoli, 1965-1982) e l'appendice Giovanni Bizzozero (5 fascicoli, 1850-1862).

Storia archivistica: Acquisito nel 1990. Archivio inserito nel progetto "Scrittrici e intellettuali del Novecento. Le carte d'archivio", realizzato dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, in collaborazione con la Fondazione Elvira Badaracco, con il contributo della Fondazione Cariplo. L'archivio Ŕ dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia.

Strumenti di ricerca

Inventario Mazzucchetti 2005
[Inventario del fondo Lavinia Mazzucchetti], a cura della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 2005
Consultabile in loco su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia) e cartaceo.

Bibliografia:
- Fondazione Mondadori 2005 = Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. XXV anno. 1979-2004, Milano, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 2005

Compilatori
Silvia Albesano

espandi | riduci

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).