Mazzolari Primo (sec. XIX - inizio sec. XX)

fondo | livello: 1

Conservatore: Fondazione don Primo Mazzolari (Bozzolo, MN)

Produttore fondoMazzolari Primo (Boschetto, 1890 - Cremona, 1959)

Progetto: Università degli Studi di Pavia: repertorio degli archivi letterari lombardi del Novecento (2005 - 2007)

Consistenza: ca. 13.500 unità, 2.000 voll.

Contenuto: Il fondo comprende: ► l'archivio di P. M., costituito da diverse serie. Due quelle che comprendono materiali biografici (ca. 80 unità): una con numerose agende-diario che riportano annotazioni di avvenimenti e impressioni, documenti e attestati, e un'altra con documenti relativi alla carriera scolastica (ca. 80 unità). I materiali relativi alla predicazione e ai rapporti intrattenuti da P. M. con numerose personalità del suo tempo, sono suddivisi in 4 serie: 1) studi per conferenze e per predicazione religioso-sociale (ca. 1.300 unità), 2) studi preparatori di opere (100 unità), 3) bozze di articoli di giornale (950 unità), 4) carteggio (oltre 11.000 lettere, biglietti, cartoline che P. M. ricevette o invị a circa 3.600 corrispondenti) (cfr. Inventario Mazzolari 2005); ► gran parte della sua biblioteca (ca. 2.000 volumi, molti dei quali in francese). [Cfr. Fondi speciali II, p. 519]

Storia archivistica: Donato dalla sorella Giuseppina all'atto di nascita della Fondazione, nel 1985, e poi continuamente accresciuto con materiali appartenuti o riguardanti il sacerdote.

Strumenti di ricerca

Inventario Mazzolari 2005
[Inventario del fondo Primo Mazzolari], a cura della cooperativa "Charta", Mantova, ottobre 2005
Su supporto informatico e cartaceo.

Documentazione correlata:
- Cremona, Archivio di stato, Dono Astori, b. 1 (226 lettere al compagno di seminario e amico Guido Astori, una lettera a mons. Giovanni Cazzani vescovo di Cremona). Cremona, Archivio di stato, Dono Astori, b. 1 (226 lettere al compagno di seminario e amico Guido Astori, una lettera a mons. Giovanni Cazzani vescovo di Cremona).

Bibliografia:
- Censimento fondi speciali II = I fondi speciali delle biblioteche lombarde. Censimento descrittivo. II. Province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese, a cura dell'Istituto lombardo per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea, Regione Lombardia, Milano, Editrice Bibliografica, 1998

Compilatori
Silvia Albesano

espandi | riduci

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).