Lascito Eva Tea - Giacomo Boni (sec. XX)

fondo | livello: 1

Conservatore: Istituto lombardo - Accademia di scienze e lettere (Milano, MI)

Produttore fondoTea Eva (Biella, 1886 - Tregnago, 1970)

Progetto: UniversitÓ degli Studi di Pavia: repertorio degli archivi letterari lombardi del Novecento (2005 - 2007)

Consistenza: 30 faldoni

Contenuto: Il fondo, in corso di riordino, comprende: ► mss. delle opere di G. B. di vario argomento: Foro Palatino, Sacra Via, Circo Massimo, Dante, Virgilio, Flora, Fortificazioni veneziane. Si tratta complessivamente di 30 faldoni, 3 quaderni di appunti, 4 bloc-notes, 12 libretti del periodo veneziano, 1 diario inglese, 10 agende; ► carteggio (oltre un migliaio di lettere scambiate con numerosi corrispondenti).: Angelo Alessandri, Clair Baddeley, Luca Beltrami, Alberto Capitani D'Arzago, D.W. Caroe, W. Morris, G. Marson, Alberto Pisani Dossi, John Ruskin, Philip Webb. [Cfr. Fondi speciali I, p. 226]

Storia archivistica: Donato da Eva Tea, allieva di Giacomo Boni.

Bibliografia:
- Censimento fondi speciali I = I fondi speciali delle biblioteche lombarde. Censimento descrittivo. I. Milano e provincia, a cura dell'Istituto lombardo per la storia della Resistenza e dell'etÓ contemporanea. Introduzione di Franco Della Peruta, Regione Lombardia, Milano, Editrice Bibliografica, 1995

espandi | riduci

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).