Chiesa di San Michele alla Chiusa (ante 1171 - 1930)

Sede: Milano porta Ticinese

Tipologia ente: ente ecclesiastico

Progetto: Archivio di Stato di Milano: Anagrafe degli archivi (guida on-line)

La chiesa, di origini molto antiche, Ŕ menzionata per la prima volta in un atto del 1171; il nome le deriv˛ forse dall'essere situata in una zona ricca d'acque, presso una chiusa che gli artigiani conciatori di pelli utilizzavano per le loro lavorazioni.
Fu amministrata da due curati sino a che l'arcivescovo Carlo Borromeo ritenne che uno solo fosse sufficiente alle esigenze parrocchiali (1581).
La chiesa di San Michele, sede della confraternita di Santa Maria Incoronata, fu demolita nel 1929.

Bibliografia
- BALESTRINI, Chiesa di S. Michele alla Chiusa, 217-218 = BALESTRINI, R., Chiesa di S. Michele alla Chiusa, scheda 7.8 in Milano ritrovata. La via sacra da San Lorenzo al Duomo, parte seconda, a cura di M.L. GATTI PERER, Milano 1991, pp. 217-218
- FIORIO, Chiese, 340 = Chiese di Milano, (Le), a cura di M.T. FIORIO, Milano 1985
- LATUADA, Descrizione di Milano, 3, 158-160 = LATUADA, S., Descrizione di Milano (...), delle Fabbriche pi¨ cospicue che si trovano in questa Metropoli (...), 5 tomi, Milano, Giuseppe Cairoli, 1737-1738, tomo III, porta Romana/Ticinese, 1737; riprodotto integralmente a cura di G. MASTRULLO per i tipi delle Edizioni La Vita Felice: tomo III, Milano 1996 (Biblioteca Milanese; 8).

Compilatori
prima redazione: Saita Eleonora, archivista (2004/10/21)