Monte di credito su pegno di Bergamo [numero REA: 65293 Bg] (1938 - 1985)

Sede: Bergamo

Tipologia ente: ente economico/impresa

Progetto: Centro per la cultura d'impresa: censimento descrittivo degli archivi d'impresa della Lombardia

Monte di credito su pegno [numero REA: 65293 Bg]; condizione giuridica: ente morale

Ragione sociale/forma giuridica/capitale sociale e settore di attivitÓ iniziali:

Monte di Credito su Pegno - - ; 65

Ragione sociale/forma giuridica/capitale sociale e settore di attivitÓ finali:

Monte di Credito su pegno - - ; 65

Con la legge 10 maggio 1938 n. 745 sull'ordinamento dei monti di credito su pegno prendeva avvio l'attivitÓ di concessione di prestiti contro deposito di oggetti da parte del Monte di Credito su Pegno di Bergamo, presieduto dal dott. Luigi Mondini. La creazione di questo nuovo ente morale, con sede in vicolo San Benedetto 1, seguiva di qualche anno la cessazione della Banca del Monte dei Pegni di Bergamo (registro ditte CCIAA di Bergamo n. 22.726) che aveva operato sulla piazza orobica e in alcune localitÓ della provincia (Comun Nuovo, Treviolo e Stezzano) fin dal novembre del 1922. Quest'ultimo poi non era altro che la naturale evoluzione di un genere di istituzione, come quella del Monte di pegno, che a Bergamo traeva le sue origini almeno dal XVI secolo. La Banca del Monte dei Pegni di Bergamo, istituto di credito e di beneficenza, amministrato dalla Congregazione di CaritÓ, era stato liquidato nel 1935 in quanto - come recita la documentazione depositata presso la locale Camera di commercio - L'esercizio del credito era stato ritenuto troppo pericoloso e non consono delle istituzioni di beneficenza, specie dopo la riforma delle Congregazioni.... L'attivitÓ di prestito su pegno avviata sul finire degli anni Trenta sarebbe durata fino al novembre del 1985, anno in cui il Monte bergamasco, presieduto dal '77 dal dott. Franco Ongaro, venne incorporato dalla Banca del Monte di Pavia. Nel 1987, si arriv˛ alla fusione tra la nuova Banca del Monte di Pavia e Bergamo con la Banca del Monte di Milano da cui nasceva la Banca del Monte di Lombardia poi Banca Regionale Europea.

Compilatori
Pizzorni Geoffrey, Archivista