Gaetano Previati e la fotografia

Il ritratto fotografico dell’artista Gaetano Previati (1852-1920) viene diffuso a partire dal 1891 attraverso la pubblicazione su periodici e monografie.  Dal 1910 la divulgazione dell’immagine dell’artista viene affidata a Emilio Sommariva, tra le più significative figure della storia della fotografia italiana. Sommariva realizza una serie di servizi fotografici destinati alla stampa specializzata.  Teatro delle riprese è lo studio e abitazione dell’artista, in piazza Duomo a Milano, dove Previati è ritratto in posa in piedi con la tavolozza e davanti al cavalletto, una delle immagini più ricorrenti nella iconografia del pittore, e ancora con la famiglia, la moglie Nilda e i figli.

Emilio Sommariva, Ritratto maschile. Gaetano Previati, 1910

Emilio Sommariva, Gaetano Previati nello studio, 1910

Emilio Sommariva, Gaetano Previati con la moglie Nilde, 1910

 

Ritratti fotografici e riproduzioni delle opere pittoriche di Gaetano Previati sono conservati presso i Fondi storici della Biblioteca Nazionale Braidense e del Civico Archivio Fotografico di Milano e catalogati nel Sistema Informativo Regionale Beni Culturali SIRBeC.

Riferimenti bibliografici: Giovanna Ginex, L’immagine dell’artista, pp. 90-98. in Gaetano Previati 1852-1920. Un protagonista del simbolismo europeo, a cura di Ferdinando Mazzocca, Electa, Milano, 1999

Pubblicato: 1 luglio 2021 [Alessandra Vertechy]