Patti di Roma. Benito Mussolini e il "poglavnik" croato Ante Pavelic fanno il saluto fascista uscendo dalla stazione Ostiense

Patellani, Federico

Patti di Roma. Benito Mussolini e il "poglavnik" croato Ante Pavelic fanno il saluto fascista uscendo dalla stazione Ostiense

Descrizione

Autore: Patellani, Federico (1911-1977), fotografo principale

Luogo e data della ripresa: Roma (RM), Italia, 18/05/1941

Materia/tecnica: gelatina bromuro d'argento/pellicola in rullo negativa (nitrato)

Misure: 135 mm (24 x 36 mm)

Note: Nell'aprile 1941 scoppia il conflitto con la Jugoslavia. Crollata nel giro di poche settimane, l'Italia stipula con il nuovo stato indipendente di Croazia e con il suo "poglavnik" Ante Pavelic i Patti di Roma (18.05.1941) grazie ai quali si annette Sebenico, Spalato, Cattaro e le principali isole dalmate costituendo il Governatorato della Dalmazia. Ante Pavelic era il capo del partito ustascia, da lui fondato il 7 gennaio 1929, che si prefiggeva programmaticamente l'eliminazione dei Serbi; trov˛ rifugio in Italia dove Mussolini gli assicur˛ denaro e protezione per le sue attivitÓ terroristiche, con l'appoggio del capo della polizia segreta Ercole Conti e del Ministro di Polizia Bocchini.

Collocazione: Cinisello Balsamo (MI), Museo di Fotografia Contemporanea, fondo Federico Patellani, PR. 447/FT. 29A

Classificazione

Genere: reportage

Soggetto: riti civili; guerra; politica; militare

Credits

Compilazione: Prina, Francesca (2003)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).