Ritratto di Antonio Rota

ambito bresciano

Ritratto di Antonio Rota

Descrizione

Ambito culturale: ambito bresciano

Cronologia: post 1800 - 1849

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: tempera su carta; pastello su carta

Misure: 24 cm x 30,5 cm

Descrizione: Primo piano di Antonio Rota di tre quarti girato verso destra; lo sguardo rivolto all'osservatore. Indossa una camicia con foulard bianco e una giacca nera.

Notizie storico-critiche: Il piccolo ritratto, realizzato con tratto veloce e con colori chiarissimi, rappresenta un uomo in et matura; le cifre "A.R." presenti sul nodo del colletto aiutano nell'identificazione di tale personaggio con Carlo Antonio Rota, nato nel 1759 e padre di Alessio Antonio, del quale conservato un ritratto in Pinacoteca Repossi (inv. n. D00053). Si tratta evidentemente di un ritratto idealizzato. Semplificato appare l'approccio psicologico alla figura per la quale lo sconosciuto artista ha preferito approfondire i particolari fisiognomici indagando il volto, posto in primissimo piano, in tutti i suoi elementi descrittivi. Buon lavoro - seppure un po' accademico - rivela un certo gusto per l'indagine realistica, comunque mitigata da una sorta di rispettosa idealizzazione del soggetto ritratto.

Collezione: Raccolte d'arte della Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi

Collocazione

Chiari (BS), Pinacoteca Repossi

Credits

Compilazione: Fusari, Giuseppe (2006); Scorsetti, Monica (2006)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).