Madonna del Latte

Previtali, Andrea

Madonna del Latte

Descrizione

Autore: Previtali, Andrea (1470 ca.-1528)

Cronologia: post 1512 - ca. 1515

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: tavola/ pittura a olio

Misure: 60 cm x 69 cm

Notizie storico-critiche: L'opera proviene dalla collezione di mons. Giuseppe Battaglia, che fu vescovo della Diocesi di Faenza-Modigliana dal 1944 al 1976. Presumibilmente alla sua morte, avvenuta nel 1984, l'opera pervenne a Bergamo, sua diocesi di origine. L'opera, giÓ in collezione Rogni, Ŕ una replica del dipinto conservato all'Accademia Carrara (inv. 81LC00171), appartenente al fondo Lochis e databile al 1520. L'attribuzione ad Andrea Previtali, confermata oralmente al vescovo da Locatelli Milesi, Roberto Longhi e Mauro Pellicioli, Ŕ ribadita nello studio di I. Chiappini, che data l'opera a dopo il rientro del Previtali a Bergamo dal soggiorno veneziano, rientro databile al 1512. Il volto della Madre, lievemente inclinato, con gli occhi abbassati e con la bocca chiusa in atteggiamento pensoso, Ŕ quasi identico, seppur disposto specularmente, a quello presente nella "Madonna col Bambino tra San Giuseppe e Santo Stefano", conservata in collezione privata romana ma proveniente da Bergamo, che Ŕ stata datata da M. Lucco al 1513 ca. (in Bergamo. L'altra Venezia. 2001). Tra questa e la versione della Carrara, caratterizzata da una maggiore luminositÓ nel paesaggio e da un addolcimento della fisionomia della Madonna, Ŕ difficile stabililire l'esatto rapporto di dipendenza.

Collocazione

Bergamo (BG), Fondazione Adriano Bernareggi - Museo Adriano Bernareggi

Credits

Compilazione: Civai, Alessandra (2014); Fracassetti, Lisa (2014)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)