Spitz-Rund

Kandinsky, Wassily

Spitz-Rund

Descrizione

Identificazione: Composizione astratta

Autore: Kandinsky, Wassily (1866-1944)

Cronologia: 1925

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: cartone/ pittura a olio

Misure: 32 cm x 72,5 cm

Notizie storico-critiche: Il russo Kandinsky svincola completamente l'arte dalla necessitÓ descrittiva e figurativa elaborando un nuovo linguaggio capace di comunicare pi¨ direttamente l'interioritÓ dell'uomo: nel 1912 pubblica il suo saggio "Lo spirituale nell'arte" in cui esprime le nuove teorie dell'arte astratta. E' bandito qualsiasi riferimento al reale ma non la razionalitÓ che rielabora le intuizioni dell'inconscio e distribuisce gli spazi, le linee, i colori, le luci secondo un certo ordine logico, attraverso la forma della costruzione musicale. Come la musica, infatti, secondo Kandinsky, la pittura rende percettibili le vibrazioni dell'anima utilizzando esclusivamente i propri mezzi espressivi e non affidandosi alla rappresentazione della realtÓ. Quest'opera, intitolata "Spitz-Rund" (Aguzzo-Rotondo), risale all'epoca in cui l'artista insegnava al Bauhaus di Weimar (1922-1925), chiamato da Gropius: questa breve esperienza provoc˛ una radicale trasformazione nella sua produzione artistica. Le linee che prima si muovevano liberamente nello spazio pittorico vengono ora ricondotte a forme geometriche elementari: rette, cerchi, triangoli. I colori sono disciplinati e riempiono gli spazi secondo complessi equilibri, chiaramente definiti sul fondo monocromatico.

Collocazione

Bergamo (BG), GAMeC - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea

Credits

Compilazione: Trichies, Silvia (1999)

Aggiornamento: Civai, Alessandra (2006); Muzzin, Silvia (2006); Civai, Alessandra (2012); Civai, Alessandra (2015)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)