Ritratto femminile

ambito lombardo

Ritratto femminile

Descrizione

Denominazione: La Mora

Ambito culturale: ambito lombardo

Cronologia: post 1500 - ante 1549

Tipologia: scultura

Materia e tecnica: marmo

Misure: 45 x 23 x 53,5

Descrizione: Busto femminile in marmo con una testa fortemente plastica e busto pių appiattito e movimentato dalle pieghe leggere.

Notizie storico-critiche: Il busto detto "La Mora" proviene dalla collezione Archinto, celebre raccolta di lapidi e sculture iniziata nel Seicento e in parte pervenuta al Castello. Non si conosce l'origine della scultura, forse inserita in un contesto architettonico perduto. Il nome "La Mora" le viene assegnato dagli inizi del Novecento, forse allusivo alla scura patina che ricopre la superficie. In passato č stata attribuita al Bambaia e successivamente all'architetto e scultore Cristoforo Lombardo, detto il Lombardino. Si tratta di un'opera da collocare nell'ambito del classicismo pių maturo di gusto manierista, alta testimonianza degli esiti raggiunti dalla scultura lombarda sulla scia del Bambaia.

Collezione: Collezione di sculture del Museo d'Arte Antica del Castello Sforzesco

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco. Museo d'Arte Antica

Credits

Compilazione: Vertechy, Alessandra (2014)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)