Testa di Cristo

ambito lombardo-emiliano

Testa di Cristo

Descrizione

Ambito culturale: ambito lombardo-emiliano

Cronologia: ca. 1137 - ca. 1150

Tipologia: pertinenze decorative

Materia e tecnica: pietra d'Angera/ scultura

Misure: Ø 39 cm (parte: clipeo); 42 cm x 44 cm (parte: lastra)

Descrizione: Rilievo clipeato entro lastra quadrangolare, in pietra d'Angera scolpita.

Notizie storico-critiche: Il rilievo reca, tutt'intorno al clipeo, una iscrizione di non piana lettura ("CRISTOFORUS RMDC ENTE[...]LO"), che Francesca Buonincontri interpreta come la firma di un "maestro Cristoforo di Intelvi", scultore di cultura antelamica e di formazione emiliana, attivo a Parma e a Carrara; a Cristoforo, che secondo la studiosa giunse a Bergamo negli anni immediatamente successivi alla fondazione della Basilica di Santa Maria Maggiore, poco dopo il 1137, Francesca Buonincontri attribuisce l'intero apparato di decorazione scultorea d'epoca romanica dell'edificio (Buonincontri, 2005, p. 188, cat. A, 16 ).
L'opera stata restaurata nel 1978-1981 (Buonincontri, cit.).

Collocazione

Bergamo (BG), Basilica di S. Maria Maggiore

Credits

Compilazione: Civai, Alessandra (2010); Monaco, Tiziana (2010)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).