Elettrometro bifilare ad induzione di Palmieri - fisica

Tecnomasio

Elettrometro bifilare ad induzione di Palmieri - fisica

Descrizione

La parte inferiore dello strumento Ŕ costituita da un piatto circolare di vetro racchiuso in un anello di legno dal quale si alza il cilindro di vetro all'interno del quale Ŕ inserito l'equipaggio mobile dello strumento. Su questo cilindro di vetro Ŕ incisa la scala graduata e la lettura dell'angolo di rotazione viene effettuata mediante un pennello di luce che, incidendo su uno specchietto fissato al dischetto mobile, viene riflesso su una scala graduata, presente su una metÓ del cilindro in vetro, con divisioni pgni grado da 0░ a 180░, incisa sulla superficie del contenitore cilindrico stesso. In questo elettrometro gli indici mobili terminano con delle sferette. Nella parte superiore Ŕ presente una vite che permette di regolare il piano in cui si muove la struttura bifilare e questo per ottimizzare il posizionamento sullo zero dell'indice mobile. Per quantificare questa regolazione troviamo una scala graduata sul bordo del tappo stesso. La lettura Ŕ supportata dall'ausilio di uno specchietto posto sul disco mobile di modo da misurare in maniera pi¨ precisa la rotazione dell'indice mobile in quanto permetteva di amplificare l'angolo di deviazione.

Autore: Tecnomasio (costruttore) (notizie 1863)

Materia e tecnica: vetro; ottone; legno

Categoria: fisica

Misure: 91 cm x Ø 30 cm

Collocazione

Pavia (PV), Museo per la Storia dell'UniversitÓ

Riferimenti bibliografici

Bellodi G./ Brenni P./ De Luca M.T. "Strumenti di misura elettrici del Museo per la Storia dell'UniversitÓ di Pavia",

Volpi Angela

Credits

Compilazione: Boffelli, Fabrizio (2008)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)