Anzani - motore - Industria, manifattura, artigianato

Anzani Alessandro; Anzani Moteurs D'Aviation

Anzani - motore - Industria, manifattura, artigianato

Descrizione

Motore a 3 cilindri disposti a ventaglio con angolo di 72░, raffreddato ad aria. I cilindri presentano un'alettatura nella parte superiore. Sul retro del motore Ŕ situato il carburatore dal quale si diramano i condotti del carburante.

Notizie storiche: Alessandro Anzani fu un geniale meccanico milanese, trasferitosi in Francia agli inizi del 1900, che, dopo un'iniziale esperienza in ambito motociclistico, si interess˛ al settore nascente dell'aviazione. I motori di Anzani, di derivazione motociclistica, furono tra i primi motori aeronautici progettati con sistemi di raffreddamento ad aria. L'introduzione dei motori raffreddati ad aria intendeva ridurre il peso globale del motore, eliminando l'impianto di raffreddamento ad acqua; dal canto loro, tuttavia, i motori raffreddati ad aria comportavano un aumento del consumo di carburante, per la necessitÓ di impiego di miscele molto ricche. La disposizione a ventaglio dei cilindri venne inizialmente adottata nel timore che si potessero incontrare difficoltÓ di lubrificazione dei cilindri a testa in gi¨. Con la scoperta che la lubrificazione dei cilindri posti sotto l'orizzontale non comportava particolari problemi, vennero successivamente sviluppati motori con cilindri a stella. Nel 1909, Bleriot, utilizzando un propulsore Anzani simile a questo, riuscý a portare a termine la prima traversata della Manica a bordo di un aeroplano. Un motore di questo modello era montato anche sull'aereo Caproni Ca 8. L'esemplare posseduto dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" Ŕ stato donato dalla societÓ Leonardo da Vinci, fondata da Enrico Forlanini nel 1907, ed Ŕ probabile che sia stato adoperato dallo stesso Forlanini nel corso delle sue sperimentazioni.

Autore: Anzani Alessandro (progettista) (1877/ 1956); Anzani Moteurs D'Aviation (costruttore) (1907/ 1927)

Datazione: 1909

Tipologia: motore a W

Materia e tecnica: metallo

Categoria: industria, manifattura, artigianato

Misure: 65 cm x 50 cm x 60 cm

Peso: 60 kg

Collocazione

Milano (MI), Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"

Riferimenti bibliografici

Filippi F. "Dall'elica al getto : Breve storia dei propulsori aeronautici", Torino 1983

Ludovico D. "L'aeroplano cosa Ŕ : Soluzione ed evoluzione del problema del volo", Roma 1951

Credits

Compilazione: Meroni, Luca (2008)

Aggiornamento: Iannone, Vincenzo (2011)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).