De Havilland Gipsy I - motore - industria, manifattura, artigianato

de Havilland Engine Company Ltd.; Halford Frank

De Havilland Gipsy I - motore - industria, manifattura, artigianato

Descrizione

Motore a 4 cilindri in linea, raffreddato ad aria. Originariamente, questo motore presentava un'ampia alettatura sulla superficie esterna di ogni cilindro, con distribuzione regolata da due valvole comandate ad aste e bilancieri. Il sistema di alimentazione comprendeva una carburatore sul fianco sinistro dal quale si diramava il condotto di alimentazione dei cilindri. In seguito allo schianto dell'aeroplano su cui era montato, il motore risulta parzialmente distrutto, in particolare nel lato anteriore, dalla quale manca un'ampia parte del carter. Dei quattro cilindri originali rimangono soltanto i due posteriori, mentre i due anteriori sono andati persi, nonostante siano sopravvissuti i pistoni e le bielle, ancora attaccate all'albero a gomiti. Il sistema di distribuzione non è più presente, mentre sul fianco sinistro si trovano porzioni deformate di due condotti di scarico. Sul mozzo dell'elica rimangono tracce dell'elica stessa.

Notizie storiche: La famiglia di motori Gipsy venne sviluppata nella seconda metà degli anni '20, comprendendo una serie di motori a 4 e 6 cilindri in linea, invertiti negli ultimi modelli, raffreddati ad aria, che ebbero una grandissima diffusione su diversi tipi di velivoli leggeri. Per quanto riguarda l'esemplare conservato dal Museo della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci", si ritiene fosse montato sull'aeroplano Breda Ba.15 su cui l'aviatrice milanese Gaby Angelini perse la vita, precipitando nel deserto libico il 3 dicembre 1932 durante la traversata Tobruk-Bengasi.

Autore: de Havilland Engine Company Ltd. (costruttore) (1928/ 1961); Halford Frank (progettista) (1894/ 1955)

Datazione: post 1927 - ante 1932

Materia e tecnica: metallo

Categoria: industria, manifattura, artigianato

Misure: 51 cm x 103 cm x 76 cm

Peso: 129.3 kg

Collocazione

Milano (MI), Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"

Riferimenti bibliografici

Filippi F. "Dall'elica al getto : Breve storia dei propulsori aeronautici", Torino 1983

Ludovico D. "L'aeroplano cosa è : Soluzione ed evoluzione del problema del volo", Roma 1951

Credits

Compilazione: Meroni, Luca (2008)

Aggiornamento: Iannone, Vincenzo (2011)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).