Zuffa degli dèi marini, parte sinistra

Anonimo; Mantegna, Andrea

Zuffa degli dèi marini, parte sinistra

Descrizione

Identificazione: Lotta tra divinit acquatiche

Autore: Anonimo (sec. XIX), incisore; Mantegna, Andrea (1431-1506), inventore

Ambito culturale: ambito veneziano

Cronologia: ca. 1800 - ante 1824

Oggetto: stampa

Soggetto: mitologia

Materia e tecnica: bulino

Misure: 420 mm x 293 mm (impronta)

Notizie storico-critiche: L'incisione riproduce la parte sinistra della celebre Zuffa degli di marini, che fa parte del gruppo di sette stampe tradizionalmente attribuite a Mantegna (cfr. Kristeller 1901; per un esemplare dell'originale si veda l'inv. St. Mal. 2031). Le due scene erano probabilmente incise sullo stesso rame, come nell'originale, e rispetto ad esso risultano di dimensioni inferiori. Il marchese Malaspina, che include questo foglio nel suo Catalogo del 1824 (pp. 33-34), lo ritiene un originale: "Questo soggetto inciso in due pezzi qui uniti insieme formanti una specie di basso rilievo. Quivi a sinistra una figura scarma e lurida sul dorso d'un mostro marino colla mano monca rialzata tiene un cartello sul quale sta scritto INVID, ed in atto di spargere discordia fra le divinit del mare, ci che fa insorgere guerra anche nel regno di Nettuno, e quindi pugnano fra di esse, ma con armi tutte prese dal fluido elemento, cio chi si fa scudo con teschio di animale marino, chi con mazzo di pesci ne forma grossa sferza, e chi combatte con ossa di grandi mostri. Allegoria dell'invidia, pensiere veramente poetico, e di maestrevole composizione. Stampa capitale di questo insigne artista".
V. Segre segnala un altro esemplare della parte destra conservato a Milano (Raccolta Bertarelli, Art. 22-51), in cui visibile una filigrana ben riconoscibile, mentre Hind segnala un foglio analogo a Venezia (Accademia) ritenendola una copia veneziana. E' quindi da considerare l'ipotesi che anche questo foglio appartenga alla serie incisa da Francesco Novelli o Antonio del Pedro (cfr. V. Segre in Andrea Mantegna 2003, p. 95).

Collocazione

Pavia (PV), Musei Civici di Pavia

Credits

Compilazione: Aldovini, Laura (2010)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).