Chiesetta dei SS. Quirico e Giuditta (ex) - complesso

Azzanello (CR)

Indirizzo: Via Cairoli (Nel centro abitato, distinguibile dal contesto) - Azzanello (CR)

Tipologia generale: architettura religiosa e rituale

Tipologia specifica: chiesa

Descrizione

La chiesa dei SS. Quirico e Giuditta si trova a nord dell'abitato, sul limitare del terrazzo morfologico del fiume Oglio, in corrispondenza della curva ad angolo retto che compie via Cairoli, l'asse viabilistico principale di Azzanello. A differenza della chiesa parrocchiale di S. Andrea, la piccola chiesetta si affaccia su di un modesto sagrato, offrendo il fianco ovest con la piccola torre campanaria alla medesima via e quello est alla discendente "strada vicinale della costa di S. Quirico" che consente di superare il dislivello offerto dal terrazzo morfologico. La sua particolare collocazione offre a chi proviene da sud una significativa visuale sul piccolo ma curato disegno della facciata che potrebbe essere definita come neorinascimentale e comunque afferente alla cultura architettonica cremonese delle seconda metÓ dell'Ottocento. Le lesene joniche dell'ordine gigante reggono una imponente trabeazione a reggere un secondo ordine che a sua volta porta il timpano conclusivo della facciata. Sia la trabeazione inferiore che il timpano superiore sono fortemente segnati dalla presenza di un motivo decorativo a mensole, realizzando al contempo dei forti effetti di chiaroscuro su di una facciata che, ad eccezione delle quattro nicchie e della finestra tripartita centrale, vede solo piccoli aggetti rispetto al filo verticale.
I fianchi della chiesa sono segnati da delle semplici riquadrature e la modesta torre campanaria presente sul lato ovest (inclusa nei limiti planimetrici della chiesa), supera di poco la sommitÓ del timpano di facciata.
La chiesa non pi¨ utilizzata Ŕ priva del portone di ingresso (provvisoriamente sostituito da un portone di recupero) e al momento non Ŕ accessibile. ╚ comunque vincolata ai sensi della ex legge 1089/1939.

Notizie storiche

La chiesa sussidiaria dei Santi Quirico e Giovita, retta dai padri Disciplinati, viene riscontrata all'interno dei confini della parrocchia di Sant'Andrea Apostolo giÓ nel 1601 (Bonafossa sec. XVIII). Dallo studio della cartografia catastale, a partire da quella teresiana del 1723, il volume della chiesa non muta, se non nei corpi accessori prospicienti la strada vicinale della costa di S. Quirico, ora in parte adibiti a rimesse.
Altre fonti storiche citano l'esistenza di un oratorio dedicato a S. Quirico (Grandi 1856), senza per˛ entrare nel merito della questione.

Uso attuale: intero bene

Uso storico: intero bene: chiesa

Condizione giuridica: proprietÓ Ente religioso cattolico

Credits

Compilatore: Prati, Cristian (2006)

Funzionario responsabile: Feroldi, F.

Compilazione testi: Prati, Cristian

Responsabile scientifico testi: Grimoldi, Alberto

Ultima modifica scheda: 14/10/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)