Sei in: HomeArchivi storiciComplessi archivistici

espandi | riduci

Carlo Erba spa(1868 - 1990)

complesso di fondiLivello: 1

Conservatore: Centro per la cultura d'impresa (Milano, MI)

Produttore complesso di fondiMilano, Carlo Erba spa (1853 - 1989)

Progetto: Centro per la cultura d'impresa: fondo Carlo Erba spa (2005 - 2007)

Contenuto: L'archivio della Carlo Erba Spa si sviluppa in 8 grandi partizioni (aree funzionali) che al loro interno si ripartiscono in serie e sottoserie. Le grandi aree funzionali sono:

1. Atti e documentazione societaria, 1868-1987

2. Legale, 1945-1981

3. Attività amministrativo-contabile e fiscale, 1871-1990

4. Personale, 1877-1982

5. Igiene e sicurezza, 1936-1984

6. Ricerca e sviluppo, 1963-1985

7. Produzione e vendita, 1879-1978

8. Pubblicazioni della Carlo Erba, 1928-1988.

Ad esse seguono Sezioni separate di questo archivio, ovvero:

a) Archivi aggregati - Consociate Italia e partecipate, che hanno uno stretto collegamento con il lavoro e l'attività aziendale, oltre a

b) Carte personali di Carlo Erba (a partire dal 1834), che vanno dai documenti attestanti la laurea al suo certificato di morte, ma anche in parte corrispondenza, fino ad arrivare a

c) - Biblioteca e Centro di documentazione, che raccoglie pubblicazioni non prodotte dall'azienda ma da questa utilizzate.

Storia archivistica: L'archivio della Carlo Erba è il frutto della sedimentazione documentaria derivante dell'attività avviata dal suo omonimo fondatore nella seconda metà dell'Ottocento fino alla fusione per incorporazione nella multinazionale Pharmacia (v. Soggetto produttore). In linea generale appare abbastanza completo, o con l'evidenza di poche lacune, solo riguardo alle serie amministrativo-contabili (registri bollati) e relativamente all'attività di ricerca e sviluppo. Importante, seppur fortemente lacunosa, l'area a carattere istituzionale che testimonia importanti trasformazioni societarie. Invece sicuramente monca di ingenti quantità documentarie, probabilmente per la sua natura riservata ma soprattutto per la continuità nella multinazionale, tutta l'area del personale. Si pensi che non si conserva neppure un libro matricola del personale dipendente nonostante sicuramente ne saranno stati redatti parecchi dato l'elevato numero di operai e impiegati dell'impresa (v. Soggetto produttore). Di particolare interesse, anche a carattere iconografico, l'area della produzione e vendita con cataloghi e quaderni che raccolgono descrizioni di prodotti e soprattutto le applicazioni degli stessi, oltre che le confezioni o i "bugiardini". Infine a carattere strettamente riservato tutto quanto compreso nell'area Igiene e sicurezza con documentazione che comprende anche le schermografie sigillate dei dipendenti.

L'archivio, recuperato grazie all'interessamento di una dirigente ancora operante nell'impresa, è stato donato al Centro per la cultura d'impresa dalla Pharmacia Spa il 16 dicembre 2003.

E' stato dichiarato di notevole interesse culturale dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia il 6 luglio 2004.

L'intervento è stato realizzato con un contributo della Fondazione Cariplo.

Importantissime sezioni sono correlate all'archivio principale e attendono di essere sottoposte a operazioni di riordino e inventariazione.

Si tratta della:

- SEZIONE FARMACI (ca. 350 pezzi), comprendente i preparati conservati nei loro contenitori originali comprensivi di confezioni e "bugiardini;

- SEZIONE FILM, recuperata di recente e comprendente centinaia di bobine relative all'attività di ricerca e applicazione;

- SEZIONE FOTOGRAFICA e ICONOGRAFICA, recuperata anch'essa di recente e comprendente oltre 20 ml di album di stampe fotografiche, ma anche una miscellanea di stampati pubblicitari e non diversi.

A queste sezioni d'archivio si aggiunge una collezione privata di documentazione a carattere iconografico (soprattutto pubblicitario) che è in corso di recupero attraverso scansione digitale parziale; verrà compresa in questo archivio.

Criteri di ordinamento

In fase di riordino sono state create otto ripartizioni (v. sopra la descrizione del Contenuto) le quali corrispondono sostanziamente a quelle che in un archivio di impresa sono le macro-funzioni. Come è noto infatti la documentazione da un lato si è depositata in funzione degli obblighi giuridici amministrativo-contabili di un Spa (es. Libri societari) o legati all'attività produttiva, dall'altra in base a fini pratici sia legati all'attività amministrativo-contabile sia in maniera più ampia derivanti dall'attività produttiva specifica (es. i fascicoli della ricerca o i cataloghi dei prodotti). Riguardo alla ricostruzione dell'ordine originario si è cercato, riuscendovi per la quasi totalità dell'intervento, di ricostruirlo per tutte le serie archivistiche, molto spesso riconoscibili attraverso una numerazione apposta sui singoli contenitori/raccoglitori. In caso di dubbi sull'ordinamento interno alle serie si è stabilito di seguire un ordinamento cronologico tra le unità archivistiche. In ogni caso, per ogni serie o sottoserie a cui si rimanda, è sempre stato indicato il criterio applicato.

Informazioni sulla numerazione: La numerazione intesa come segnatura definitiva parte da 1 per ogni serie/sottoserie, dato che potrebbe capitare nel tempo qualche possibile integrazione.

Altre descrizioni presenti

Compilatori
Antonella Bilotto, Archivista
Rossella Pastoressa, Archivista
Roberta Di Giovanni, Archivista

Link risorsa: http://www.lombardiabeniculturali.it/archivi/complessi-archivistici/MIBA0182C1/