Bersagliere

ambito mantovano, sinistra Mincio

Bersagliere

Descrizione

Ambito culturale: ambito mantovano, sinistra Mincio, Lombardia

Cronologia: sec. XIX

Categoria: economia e ritualità domestiche

Tipologia: fermaporta

Materia e tecnica: legno (taglio, sagomatura, fissaggio con chiodi); carta (ritaglio, incollaggio)

Misure: 35 cm. x 67 cm.

Descrizione: Sagoma piatta, in legno di pino, che reca incollata da un lato l'immagine di un bersagliere ritagliata da un foglio a stampa.

Notizie storico-critiche: L'immagine del bersagliere aveva una funzione patriottica, in quanto il corpo di fanteria dei bersaglieri, fondato dai Savoia nel 1836 su iniziativa del capitano Alessandro Ferrero La Marmora, partecipò a numerose imprese militari risorgimentali compiute, dal 1848 in poi, anche nel Mantovano e si distinse nell'azione della breccia di Porta Pia, del XX settembre 1870, grazie alla quale si pose fine alla questione romana, lasciando al papa solamente la signoria sul Vaticano. Non è da escludersi, inoltre, anche la presenza di una funzione magico-difensiva attribuita a questa stessa figura, si confronti, a tal fine, lo 'spaventaorsi' in divisa militare (in questo caso da granatiere) che si conserva presso il Museo etnografico di San Michele all'Adige.

Collocazione

Villimpenta (MN), Collezione privata Francioli Carmen

Credits

Compilatore: Barozzi Giancorrado (2008)

Funzionario responsabile: Bertolotti Maurizio

Ultima modifica scheda: 28/05/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)