ufficiali di comunitÓ sec. XVI - 1797

Con voto palese, nel giorno di San Silvestro, venivano scelti o riconfermati lo “scoditore del dazio stradale”, il “provisionario” e lo “stimatore”, i campari del comune di Novate.
I campari, in media due per cantone, vigilavano sul rispetto dei prati, vigne, campi coltivati, selve, e sul bestiame. Nell’ultimo scorcio del XVIII secolo l’elezione dei campari pass˛ di fatto ai sindaci del cantone, mentre il consiglio si limitava a dare il proprio placet. Il provisionario, eletto annualmente, controllava il prezzo delle derrate per evitare le frodi.
Gli stimatori, anch’essi eletti annualmente nel numero di uno per cantone, determinavano il valore dei terreni interessati da compravendita.
I sindaci dei morti, due per parrochia, verificavano che il prete con cura d’anime non officiasse meno messe rispetto a quelle pattuite con il consiglio di cantone; i sindaci della chiesa agivano di concerto con i parroci per l’acquisto di candele, costruzione di stabili per il culto o per la residenza degli ecclesiastici, compravendita di terreni: essi agivano a nome e su delega del consiglio. Dal 1775 il numero dei sindaci si ridusse ad uno per parrocchia.

ultima modifica: 09/01/2007

[ Saverio Almini ]