comune di Pianico sec. XIV - 1797

Nel 1331 faceva capo alla “facta” di Porta Sant’Andrea “de Foris” (Statuto di Bergamo 1331). In etÓ veneta fece parte della val Cavallina, retto da un console, un tesoriere, e due sindaci, tutti eletti da un consiglio di dodici uomini a loro volta eletti dal consiglio generale (universitÓ). A fine Cinquecento contava 74 fuochi e 283 abitanti (Da Lezze 1596). A fine Settecento ne contava 215 (Maironi da Ponte 1776).

ultima modifica: 09/12/2003

[ Fabio Luini, Cooperativa Archimedia - Bergamo ]