comune di Inzino sec. XIV - 1797

Nell’estimo visconteo del 1385 il comune non risulta citato tra quelli appartenenti alla Valle Trompia, mentre nel 1389 vi compare come “comune de castelanza de Inzino” (Sabatti 1980, pp. 81-82, nota 31); inoltre citato tra i comuni della Val Trompia nell’estimo del 1557 (Sabatti 1980, p. 259). Nel 1493 contava 280 anime (Medin 1886), mentre all’inizio del secolo XVII contava 120 fuochi e 610 anime, compresa la terra di Malpasso (Da Lezze 1610). Nel 1645 tra i magistrati ed ufficiali del comune vi erano il governatore, un giusdicente, il notaio del giusdicente, uno scrivano, un andadore per il consiglio di valle, i ragionati, il massaro, il console delle denuncie e un camparo. Il comune era retto da un consiglio (Sabatti 1979).
Nel 1764 vi erano 350 anime (Descrizione generale 1764).

ultima modifica: 27/10/2002

[ Giovanni Zanolini ]