parrocchia dei Santi Vito e Modesto sec. XVI - [1989]

Parrocchia della diocesi di Como; fino al 1981 appartenente alla diocesi di Milano. La "capella" di Lomazzo citata nel 1398 tra quelle del plebato di Appiano (Notitia cleri 1398). Nel liber seminarii mediolanensis del 1564 figura nella pieve di Appiano anche la rettoria di San Vito di Lomazzo (Liber seminarii 1564). La fondazione della parrocchia risale al XVI secolo (Colombo, Figini 1994).
Nel 1747, durante la visita dell'arcivescovo Giuseppe Pozzobonelli nella pieve di Appiano, nella chiesa parrocchiale di Lomazzo figurava la confraternita di San Giovanni Battista, eretta il 15 luglio 1583 dall'unione tra il sodalizio del Santissimo Sacramento e la confraternita dei disciplini. Il numero dei parrocchiani era di 633, di cui 409 comunicati. Entro i confini della parrocchia dei Santi Vito e Modesto esisteva a quell'epoca l'oratorio di San Lorenzo (Visita Pozzobonelli, Pieve di Appiano).
Nel 1781, secondo la nota specifica delle esenzioni prediali a favore delle parrocchie dello stato di Milano, la parrocchia dei Santi Vito e Modesto possedeva fondi per 85.13 pertiche; il numero delle anime, conteggiato tra la Pasqua del 1779 e quella del 1780, era di 1367 (Nota parrocchie Stato di Milano, 1781).
Con decreto 21 aprile 1884 la parrocchia di San Vito fu eretta in prepositura (DCA, Lomazzo).
Nel 1899, anno della prima visita pastorale del cardinal Ferrari nella pieve di Appiano, entro i confini della parrocchia dei Santi Vito e Modesto esisteva l'oratorio dei Santi Giovanni e Carlo. Il numero dei parrocchiani era di 1580 (Visita Ferrari, I, Pieve di Appiano).
La parrocchia di Lomazzo sempre compresa nella pieve di Appiano e nel vicariato foraneo di Appiano, nella regione III della diocesi di Milano, fino a circa la seconda meta del XX secolo; nel 1975, durante la visita pastorale del cardinal Colombo, Lomazzo risultava inserita nella regione IV della diocesi e nel decanato di Saronno. Nel 1974, intanto, la parrocchia dei Santi Vito e Modesto fu staccata dalla diocesi di Milano e venne affidata al clero comasco, pur rimanendo sotto la giurisdizione milanese (Colombo, Figini 1994).
Con decreto entrato in vigore l' 8 marzo 1981 dell'arcivescovo Carlo Maria Martini, il territorio della parrocchia dei Santi Vito e Modesto di Lomazzo venne separato dalla diocesi di Milano e unito a quella di Como (decreto 8 marzo 1981) (RDMi 1981); la parrocchia fu assegnata alla zona pastorale IV della Bassa Comasca e al vicariato di Fino; con decreto 10 aprile 1984 fu inclusa nel vicariato B della Bassa Comasca (decreto 10 aprile 1984) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1984).

ultima modifica: 17/03/2004

[ Federica Biava ]