parrocchia di San Martino vescovo sec. XVI - 1805

Parrocchia della diocesi di Mantova. Menzionata nella visita pastorale del cardinale Ercole Gonzaga, vescovo di Mantova, nell'anno 1553 (Putelli 1934).
Nel 1610 risulta una delle 19 parrocchie urbane censite dalle costituzioni sinodali del venerabile Francesco Gonzaga, vescovo di Mantova (Constitutiones 1610).
Nel XVI secolo la chiesa risulta officiata da un rettore ed ha un'entrata di 100 ducati (Putelli 1934).
Nel 1688 le anime da comunione sono 1137 (Visita Vialardi 1689), mentre nel 1714 ne sono attestate 1054 (Visita Arrigoni 1714).
Dal 1688 Ŕ presente la SocietÓ del Santissimo Sacramento (Visita Vialardi 1689; Visita Arrigoni 1714).
La parrocchia viene soppressa nel 1805 e la chiesa divent˛ sussidiaria di Santa Maria della CaritÓ (decreto 22 giugno 1805; Rosso 1851).
Nel 1881, nella visita del vescovo Berengo alla chiesa di Santa Maria della CaritÓ, si legge che la sussidiaria di San Martino risulta officiata “qual parrocchiale” (Visita Berengo 1881).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Giuliano Annibaletti, Cooperativa Charta - Mantova ]