Registro n. 11 precedente | 1386 di 1770 | successivo

1386. Francesco Sforza al podestÓ di Vigevano 1453 aprile 23 Milano

Francesco Sforza, in seguito alla replicata richiesta di Guglielmo da Bergamo e di Francesco de Borronibus, ordina al podestÓ di Vigevano di chiedere ai rappresentanti di quella comunitÓ di mettere, entro quattro giorni, in iscritto i motivi per i quali si oppongono alle concessioni formulate dai ricorrenti, oppure di portarsi da lui con tali loro opposizioni. Gli faccia avere una relazione di quanto avrÓ fatto.

[ 288r] Potestati nostro Viglevani.
Ob causam, pro qua agitur, tibi superioribus diebus scripsimus ad supplicationem Guielmi de Pergamo, Francisci de Borronibus, recepimus novam supplicationem his introsertam, cuius attenta dispositione, mandamus tibi et volumus quatenus, vocatis agentibus pro comunitate illa nostra, ab eis exquiras, intra dies quatuor post receptionem presentium, raciones et causas in scriptis, quas in oppositum adducere voluerint, quare supplicata concedi non debeant vel, si maluerint, coram nobis compareant vel mittant personam ydoneam cum dictis racionibus et causis, rescribendo nobis prout gereris in premissis. Data Mediolani, xxiii aprilis 1453.