Registro n. 11 precedente | 1583 di 1770 | successivo

1583. Francesco Sforza al podestÓ di Como 1453 maggio 11 Milano

Francesco Sforza ordina al podestÓ di Como che se Cristoforo da Barco, uomo d'arme ducale, Ŕ veramente creditore del comasco Giovanni Pietro Bianchi, faccia in modo che Cristoforo abbia subito quanto gli Ŕ dovuto.

[ 324v] Potestati nostro Cumarum.
Christoforo da Barcho, nostro homo d'arme, portatore dela presente, dice essere creditore de Iohanne Petro di Bianchi, citadino cumano, segondo da luy sarite informato. Et perchÚ non n'Ŕ tempo adesso ný volemo che li nostri soldati siano deducti per letigio, te comandemo subito abia da ti dicto Iohannepetro, et trovando dicto Christoforo sia vero creditore proveda opportunamente che senza dillatione alcuna habia il debito suo et per forma non habia a far lý demora. Data Mediolani, die xi maii MCCCCLIII.