Registro n. 2 precedente | 1717 di 1791 | successivo

1717. Francesco Sforza al Regolatore e ai Maestri delle entrate 1451 maggio 16 Milano

Francesco Sforza ordina al Regolatore e ai Maestri delle entrate che, dei 2000 ducati d'oro di cui Estorre Manfredi creditore, se ne diano 600 al suo cancelliere Antonio da Figino.

Regulatori et Magistris intratarum.
Debbe havere da nuy el magnifico signore Hestore di Manfredi duchati doamilia d'oro, cio 2000, delli quali volimo conseguischa debito et integro pagamento et satisfatione, como rasionevole. Et ad ci che se possa adiutare de presenti in certi suy bisongni segondo ce ha facto dire et richiedere, volimo et ve cmmmittimo che statim, senza perdimento de tempo alcuno, faciati dare et numerare ad Iohanne Antonio da Figino, suo canciliero, ducati 600 d'oro in nome d'esso signore Hestor, delli quali non volimo gli sia retenuto capsoldo veruno, poy nel resto gli sia compensato segondo l'ordini della corte nostra. Servati adonca questa nostra intentione, remota ogni exceptione, facendo fare ogni scripture et bolette opportune superinde. Data Mediolani, die xvi maii MCCCCquinquagesimoprimo.