Altare maggiore

Felice Pizzagalli;

Altare maggiore

Descrizione

Identificazione: Cherubini sorreggenti festoni vegetali

Autore: Felice Pizzagalli (1787-1851)

Cronologia: post 1820post 1200 - ante 1242post 1450 - ante 1499

Tipologia: pertinenze decorative

Materia e tecnica: marmo; marmo/ commesso; marmo/ scultura; bronzo; bronzo/ fusione; bronzo/ cesellatura; bronzo/ bulinatura; bronzo/ doratura; intonaco/ pittura a fresco

Descrizione: L'altare maggiore della chiesa di Santa Maria presso San Satiro poggia alla parete che fa da fondale al finto coro. Esso č costituito da due blocchi parallelepipedi, rialzati sopra tre gradini, decorati a lastre in pietra verde e rosa profilate da cornici in bronzo. Ai lati del secondo blocco, retrostante al primo, due angeli sorreggono una mensa. Al centro di essa poggia un ciborio a pianta circolare con cupola emisferica sostenuta da sei angeli e s'innalza una cornice architettonica, impreziosita da decorazioni in bronzo dorato, che racchiude l'affresco miracoloso della Vergine con il Bambino.

Notizie storico-critiche: Lavori radicali vennero attuati nel finto coro della chiesa di Santa Maria presso San Satiro fra il 1819 e il 1820 con il rifacimento della parte inferiore della struttura e la costruzione di un nuovo altare. L'incarico del rifacimento della nuova mensa venne affidato nel 1820 all'architetto Felice Pizzagalli. Del progetto originale non fu perņ realizzato il frontone triangolare sopra la cornice che racchiude l'immagine miracolosa della Vergine con il Bambino, probabilmente per non interferire eccessivamente con l'affresco della lunetta sovrastante realizzato l'anno prima da Agostino Comerio. Mancano oggi due statue che erano collocate ai lati della mensa raffiguranti due donne sorreggenti una la croce e l'altra un calice.

Collocazione

Milano (MI), Chiesa di S. Maria presso San Satiro

Credits

Compilatore: Barbieri, Alessandro (2016)

Funzionario responsabile: Grassi, Roberto

Ultima modifica scheda: 08/08/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)