Assieme, in attesa della morte

Barbieri, Agostino

Assieme, in attesa della morte

Descrizione

Autore: Barbieri, Agostino (1915-2006)

Cronologia: 1945

Tipologia: disegno

Materia e tecnica: carta/ inchiostro di china

Misure: 490 mm x 680 mm

Descrizione: inchiostro di china su carta bianca

Notizie storico-critiche: Agostino Barbieri intraprende l'attivitÓ artistica sin da giovanissimo. La chiamata alle armi, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, lo porta ináJugoslavia come combattente nella campagna diáRussia e dal 1943 Ŕ impegnato nella guerra di liberazione partigiana. Nel novembre delá1944, viene arrestato e deportato come prigioniero politico in un piccolo paese a pochi chilometri da Linz, nel campo di concentramento diáMauthausen. La tragica realtÓ a Mauthausen, oltre a lasciare un'impronta indelebile all'interno della sua esistenza, ha portato l'artista a creare alcune tra le pi¨ struggenti testimonianze grafiche sui campi di sterminio nazisti. All'interno delle raccolte del Civico Gabinetto di Disegni del Castello Sforzesco di Milano si conservano quindici disegni realizzati da Barbieri nel 1945, probabilmente subito dopo il suo ritorno in Italia (inv-inv. agg. 549-563).
Queste opere sono caratterizzate da una forte concitazione espressiva mediata da una drastica semplificazione grafica della linea. Corpi nudi e senza vita sono ammassati su comuli di cadaveri, figure larvali dai volti smarriti sono posti all'interno di forni crematoi o in squallide baracche, lavorano nelle cave o all'interno del campo. In queste opere, il vigore della linea riesce a esprime e a comunicare aspetti di una realtÓ angosciante, un mondo dove ogni speranza Ŕ perduta e dove la sola certezza Ŕ la morte. Per l'incisivitÓ del tratto di china e la prorompente forza espressiva, tali opere possono considerarsi come una delle pi¨ toccanti testimonianze dell'agire umano; esse sono il ripensamento intellettuale di un ricordo indelebile, sono la denuncia alla pi¨ mostruosa macchina di annientamento verso l'essere umano. Forte Ŕ inoltre il legame tra questi disegni e le opere dell'espressionismo tedesco, dove la presenza di figure spettrali diventa l'elemento principale di una pantomima sociale: nei disegni di Barbieri, per˛, tali elementi diventano fantasmi ridotti al degrado pi¨ assoluto, sono corpi che simulano l'esistenza attraverso una terribile danza macabra

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Grafiche e Fotografiche del Castello Sforzesco. Gabinetto dei Disegni

Credits

Compilatore: Mascellino, Bruno (2018)

Funzionario responsabile: Torelli, Ilaria Sandra

Ultima modifica scheda: 19/11/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)