ALLEGORIA DELLA MORTE

Zigaina Giuseppe

ALLEGORIA DELLA MORTE

Descrizione

Autore: Zigaina Giuseppe (1924/ 2001), autore

Cronologia: 19731972

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: acquerello/ carboncino/ penna biro su carta

Misure: 356 mm. x 220 mm.

Descrizione: A sinistra figura di cadavere con manto decorato e mandibola in decomposizione; a destra grossa ala di insetto

Notizie storico-critiche: La data di questo disegno, un 1972 corretto in 1973, lo colloca vicino ai cicli della "Visitazione", che ha inizio a partire dal 1972, e di "Dal colle di Redipuglia" (l'enorme cimitero che raccoglie le spoglie dei morti della prima guerra mondiale), del 1973.
La costruzione del disegno, con l'ala di un grosso insetto sulla destra e la figura umana collocata in verticale lungo il lato sinistro del foglio lo avvicinano in particolar modo ai disegni intitolati "Visitazione".
Il tema quello della morte e della decomposizione del corpo che, nello stesso tempo, alimento per diverse forme di vita, animali e vegetali. Gli insetti depongono le loro uova tra crani, mascelle, ossa, "simbolo della nascita di ogni cosa vivente dalla morte, dal sangue, dall'urina" (Haftman 1974).
Tutti i lavori dei cicli sopra elencati parlano "di un Friuli notturno con le ombre e le voci mormoranti della sua storia, voci che dal colle di Redipuglia raccontano il dolore della stirpe umana a intendere l'eterna ferita del mondo" (Haftman 1974).
Sull'opera grafica di Zigaina con questo genere di soggetti si veda anche Tassi 1990.

Collocazione

Milano (MI), Collezione Fondazione Davide Lajolo

Credits

Compilatore: Ciottoli Sollazzo Nora (2004)

Funzionario responsabile: Crippa Antonella

Ultima modifica scheda: 20/02/2014

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)