Animali

Fanesi Bruno

Animali

Descrizione

Autore: Fanesi Bruno (1915/), autore

Cronologia: 1974

Materia e tecnica: pastelli su carta

Misure: 490 mm. x 690 mm.

Descrizione: gabbiano accovacciato in basso al centro, con testa di profilo e occhio azzurro; altri gabbiani con le ali spiegate in volo nella parte alta; sfondo: fitto tratteggio diagonale dai colori giallo e verde

Notizie storico-critiche: Quello dei gabbiani in volo uno dei soggetti privilegiati dall'artista anconetano, accanto alla raffigurazione di paesaggi, marine e nudi femminili.
Con pi esattezza a partire dal 1969, anno in cui Fanesi si trasferisce a Milano, che tali soggetti entrano in maniera prevalente nelle sue opere, dopo il superamento di un'iniziale fase "realista", l'attraversamento di un'esperienza astratta (1960-'61) ed una successiva ricerca sul movimento con temi quali ciclisti in corsa, lottatori di judo, voli dell'uomo nello spazio (Bellinelli 1973).
Proprio nella metropoli lombarda dunque esplodono, quando sono lontani dagli occhi, i paesaggi della terra marchigiana e in generale i temi legati alla natura.
Questo disegno della collezione Lajolo rivela la tecnica che l'artista mette a punto in questa fase: l'utilizzo di un fitto tratteggio diagonale che confonde i profi delle figure con lo spazio circostante, crea un'effetto di movimento e, come risulta visibile soprattutto nei lavori realizzati, come in questo caso, con i pastelli colorati, filtra e diffonde la luce sull'intera superficie raffigurata.
Lo stesso Davide Lajolo, commentando l'arte di Fanesi, parla di "figure immerse nel paesaggio fino a confondersi con le cose, con l'aria, quasi fino ad essere fatte d'aria e di vento" (Lajolo 1971).

Collocazione

Milano (MI), Collezione Fondazione Davide Lajolo

Credits

Compilatore: Mattio Fiorella (2007)

Funzionario responsabile: Ciottoli Sollazzo Nora

Ultima modifica scheda: 20/02/2014

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)