Compasso di proporzione

Immagine non disponibile

Descrizione

Lo strumento ricorda vagamente un moderno compasso ed è formato da due astine rettangolari di pari lunghezza incernierate fra di loro in uno dei vertici. La cerniera consente l'apertura completa, di 180°, dello strumento in modo da ottenere un unico misuratore lungo quanto la somma delle due astine. Una delle due righe è dotata di una estensione, sempre metallica, disposta lungo il lato lungo interno che va a innestarsi in una tasca ricavata nell'altra riga. Su entrambe le facce sono incise le scale graduate da utilizzare per le misure e per i rapporti. Si poteva determinare il valore delle corde, alcune caratteristiche fisiche dei metalli principali, le dimensioni di solidi e poligoni. Lo strumento poteva anche essere utilizzato come calibro. Era uno strumento fondamentale in tutti i casi in cui si dovevano eseguire disegni tecnici; in particolare trovava largo impiego in topografia e cartografia. Un'incisione molto evidente presente in un angolo riporta la firma del costruttore.

Funzione: Regolo calcolatore per il calcolo rapido di opportune grandezze fisiche nonché di rapporti di equivalenza e/o scala.

Ambito culturale: manifattura inglese

Datazione: post 1700 - ante 1799

Materia e tecnica: ottone

Categoria: matematica

Misure: 3,2 cm x 12,1 cm x 0,3 cm ; 2,8 cm x 22,8 cm x 0,3 cm

Peso: 67 g

Collocazione

Milano (MI), Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"

Credits

Compilatore: Reduzzi, Luca (2006)

Funzionario responsabile: Ronzon, Laura; Sutera, Salvatore

Ultima modifica scheda: 24/03/2020

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)