Les péchés capitaux

Anonimo; Callot Jacques

Les péchés capitaux

Descrizione

Titolo proprio: Superbia

Identificazione: SUPERBIA

Autore: Anonimo, incisore; Callot Jacques (1592/ 1635), inventore

Ambito culturale: ambito francese

Cronologia: post 1616 - ante 1699

Oggetto: stampa smarginata

Soggetto: allegorie, simboli e concetti

Materia e tecnica: acquaforte

Misure: 44 mm. x 65 mm. (Parte incisa)

Notizie storico-critiche: L'incisione è una copia in controparte da una tavola di Callot facente parte di una serie di sette lastre dedicata ai "Peccati Capitali", in cui figure femminili (tranne in un caso, l'Ira), accompagnate da un diavoletto sulla testa, portano i simboli dei vari peccati.
Secondo Félibien, Callot si sarebbe a sua volta ispirato a Bernardino Poccetti. Più evidente pare il collegamento con l'Iconologia di Cesare Ripa, di cui Callot possedette un esemplare illustrato edito a Siena nel 1613 (cfr. cat. Jacques Callot 1992, p. 512).
Il foglio è parzialmente incollato (nella parte superiore) su un supporto insieme ad altre dieci stampe (inv. 26/G306).

Collocazione

Menaggio (CO), Villa Vigoni

Credits

Compilatore: Aldovini, Laura (2005)

Funzionario responsabile: Venturelli, Aldo

Ultima modifica scheda: 27/04/2020

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)