Prigionieri

Pippi Giulio detto Giulio Romano; Scultori Giovanni Battista

Prigionieri

Descrizione

Autore: Pippi Giulio detto Giulio Romano (1499 ca./ 1546), inventore; Scultori Giovanni Battista (1503/ 1575), incisore

Cronologia: ca. 1527

Oggetto: stampa

Materia e tecnica: bulino

Misure: 422 mm x 269 mm (Parte incisa)

Misure: 427 mm x 280 mm (lastra)

Notizie storico-critiche: Questa stampa riproduce in controparte un disegno di Giulio Romano preparatorio per un affresco eseguito probabilmente da Agostino Mozzanega sulla parte est della Sala dei Venti di Palazzo Te a Mantova. Tale affresco con prigionieri sottoposti a torture si trova nel medaglione sotto la costellazione del Sagittario. Dai pagamenti risulta che Giovanni Battista Scultori dal 1527 fu impegnato nel cantiere di Palazzo Te come decoratore e stuccatore. Ne deriva che in quel periodo fu facile per lui reperire il modello originale di Giulio Romano da utilizzare per la riproduzione.

Collocazione

Bergamo (BG), Accademia Carrara. Gabinetto Disegni e Stampe

Credits

Compilatore: Scorsetti, Monica (2010)

Funzionario responsabile: Valagussa, Giovanni

Ultima modifica scheda: 28/05/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)