Bryonie del Messico; Bryonie del Peru

ambito inglese fine XVI/ XVII sec.

Bryonie del Messico; Bryonie del Peru

Descrizione

Titolo parallelo: Bryonie of Mexico; Bryonie of Peru

Identificazione: Due specie arboree

Ambito culturale: ambito inglese fine XVI/ XVII sec.

Cronologia: post 1597 - ante 1636

Oggetto: stampa

Soggetto: vegetali

Materia e tecnica: silografia

Misure: 172 mm. x 136 mm. (parte figurata)

Notizie storico-critiche: La pagina proviene dall'"Erbario" (o "Storia generale delle piante") di John Gerard pubblicato per la prima volta nel 1597 e quindi in una seconda edizione rivista ed ampliata dal farmacista Thomas Johnson nel 1633 e 1636. In quest'ultima edizione si descrivono circa 2850 piante corredate da 2700 illustrazioni.
Il testo si articola in tre libri: il primo attinente le erbe, le bacche, i semi ed i bulbi; il secondo, le piante commestibili e medicinali; il terzo, piante decorative, rose, arbusti, muschi e funghi oltre ai coralli e le spugne (all'epoca considerate piante). Di ogni pianta l'autore fornisce il nome latino ed inglese, una descrizione fisica, l'indicazione geografica, le condizioni climatiche per lo sviluppo, i tempi di crescita, altri nomi, virtù (proprietà mediche, impiego culinario) ed eventualmente un'incisione silografica.
John Gerard (Nantwich 1545 - Londra 1611/12) fu il più noto botanico inglese. Formatosi a Willaston, vicino a Nantwich, Gerard cominciò a studiare medicina e viaggiò molto in qualità di medico su una nave. A partire dal 1577 venne nominato sovrintendente dei giardini di Lord Burleigh a Londra.
Nel 1596 pubblicò una lista di piante coltivate nel suo giardino a Holborn, cui seguì nel 1597 il suo famoso "Erbario", un volume di oltre 1600 pagine per la cui redazione Gerard trasse informazioni dalla "Materia Medica" di Dioscoride, dal lavoro dei botanici tedeschi Leonhart Fuchs e Conrad Gessner oltre che dall'italiano Mattioli e dall'olandese Rembert Dodoen.
Gerard era un medico ma nel XVI secolo la botanica era ritenuta una branca della medicina. Nel 1588 avviò presso l'università di Cambridge il progetto per la realizzazione di un giardino botanico.
Gerard fu anche collezionista di piante rare e viaggiò molto per riuscire ad ampliare la sua collezione. L'Erbario menziona molti di questi viaggi.
La Storia generale delle piante di Gerard è l'Erbario meglio conosciuto della letteratura inglese, anche grazie al felice connubio tra testo ed illustrazione.
Nel libro si trova la prima descrizione della patata proveniente dall'America. Il contatto con il nuovo popolo aveva infatti suggerito l'espansione degli erbari europei.
Secondo le convinzioni dell'epoca Gerard descrivendo le piante sottolineò le loro proprietà terapeutiche ma non disdegnò di evidenziarne anche il valore decorativo, fatto del tutto inedito nella letteratura botanica dell'epoca. Le sue descrizioni acquisirono così un tono affascinante. Inoltre Gerard considerava le piante come fonti di nutrimento dando suggerimenti per la consumazione.

Collocazione

Mazzano (BS), Fondazione Giacomini Meo Fiorot - Musei Mazzucchelli. Musei Mazzucchelli

Credits

Compilatore: Zambonin, Elisa (2007)

Funzionario responsabile: Zambonin, Elisa

Ultima modifica scheda: 13/07/2020

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)