Palazzo Annoni - complesso

Abbiategrasso (MI)

Indirizzo: Via Annoni, 28 (Nel centro abitato, non distinguibile dal contesto) - Abbiategrasso (MI)

Tipologia generale: architettura per la residenza, il terziario e i servizi

Tipologia specifica: villa

Configurazione strutturale: Il complesso Ŕ costituito da diversi corpi di fabbrica che si articolano intorno al cortile d'onore, alla corte rustica e al giardino. Elemento centrale del complesso Ŕ il palazzo costituito da un corpo d'ingresso (avancorpo) dal cortile d'onore e dal palazzo vero e proprio. A questo si sommano tre corpi aggiunti incongruenti di epoca successiva ma in comunicazione con l'edificio principale. Le strutture verticali sono in muratura a mattoni pieni, gli orizzontamenti sono in parte in legno, con orditura primaria e secondaria, e in parte in laterocemento. La copertura Ŕ a falde con struttura in legno e manto in coppi di laterizio.

Autori: Ricchino, Francesco Maria (scuola), costruzione

Comprende

Condizione giuridica: proprietÓ privata

Riferimenti bibliografici

Parodi P., Notizie storiche del Borgo di Abbiategrasso, Abbiategrasso 1924

Palestra A., Storia di Abbiategrasso, Abbiategrasso 1957

LangÚ S., Ville della provincia di Milano. Lombardia 4, Milano 1972

Comincini M., Habiate, I palazzi dei nobili, Milano 1980-1982, v. III pp. 26-28 n. 13

Comincini M., Il Naviglio Grande, Abbiategrasso 1981

Beni architettonici ed ambientali della provincia di Milano, Milano 1985, p. 42

Binaghi Olivari M.T./ SŘss F./ Bagatti Valsecchi P.F., Le ville del territorio milanese, Milano 1989

Fonti e Documenti

relazione storico tecnica

Credits

Compilazione: Bersani, Gabriele (2001); Castagna, Maria (2001); Marino, Nadia (2001); Troncatti, Viviana (2001); Vergani, Cristina (2001)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).