‹ precedente | 2 di 2 | successivo ›

Oratorio di S. Benedetto al Monte

Civate (LC)

Indirizzo: San Pietro al Monte, Civate (LC)

Tipologia generale: architettura religiosa e rituale

Tipologia specifica: oratorio

Configurazione strutturale: L'edificio si trova ai piedi dello scalone d'accesso alla basilica di S. Pietro, anch'esso eseguito in pietre squadrate a vista ha una pianta a croce greca con tre absidi semicircolari sui lati est, nord e sud. I due laterali a nord e sud formano i due bracci lobati del transetto. All'interno restano alcune tracce di affreschi e un piccolo altare decorato con affreschi su tre lati. Quattro pilastri compositi con la parte centrale tondeggiante si inseriscono nei fianchi della parte centrale ma non sostengono nulla e sembrano denunciare un diverso progetto di copertura a volta mai compiuto. Le caratteristiche dell'edificio e del contesto dei ritrovamenti ne suggeriscono, oltre alla sostituzione della cripta come cappella hiemalis, anche la funzione di cappella funeraria.

Epoca di costruzione: ante metÓ sec. XI

Uso attuale: intero bene: oratorio

Uso storico: intero bene: oratorio

Condizione giuridica: proprietÓ Ente religioso cattolico

Accessibilità: E' raggiungibile solo dopo aver percorso a piedi una mulattiera che si svolge sul versante orientale del monte Cornizzolo. Partendo dalla frazione Pozzo, dopo circa un'ora di cammino, si giunge sul pianoro dove sorge la basilica di S. Pietro e l'annesso oratorio di S. Benedetto.
Apertura a richiesta presso la Parrocchia di Civate
Per informazioni e per prenotazioni di visite guidate:
ASSOCIAZIONE AMICI DI SAN PIETRO
info@amicidisanpietro.it
tel. 3463066590

Riferimenti bibliografici

Castagna, Carlo, un monastero sulla montagna visita a San Pietro al Monte, Civate 2007

Credits

Compilazione: Piefermi, Antonio (2006)

Aggiornamento: Ribaudo, Robert (2013); Piefermi, Antonio (2014)

Fotografie: BAMS photo Rodella/ Jaca Book

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).