Registri delle cancellerie dello Stato e di magistrature diverse (1538 - 1796)

fondo | livello: 1

Altre denominazioni:
Denominazione in GG II 931: Registri delle cancellerie dello Stato e di magistrature diverse

Conservatore: Archivio di Stato di Milano (Milano, MI)

Progetto: Archivio di Stato di Milano: Anagrafe degli archivi (guida on-line) (1998 - 2007)

Codice: ASMI1060

Consistenza: regg. 962, voll. 11
(In GG: regg. 972, voll. 11)

Metri lineari: 58.9

Note alla data: (In GG: 1538 - 1796 con docc. dal 1456)

Contenuto: Registri di cancellerie dello Stato (e di altre magistrature), organizzati in quarantacinque serie, contenenti registrazioni, trascrizioni, regesti di:
- privilegi, patenti, salvacondotti e grazie;
- dispacci reali d'ufficio e ad istanza di parte;
- lettere e ordini reali;
- gride e decreti di governo etc.
Si tratta per lo più di registri copialettere delle cancellerie governatorali. Nei registri infatti "venivano ricopiati decreti, privilegi e grazie prima di essere trasmessi al Senato per l'interinazione o agli altri magistrati ed uffici per l'applicazione" (ANNONI, Stato di Milano, p. 17, contributo cui si rimanda anche per un esame completo delle fonti relative al ducato spagnolo-austriaco). Gli uffici e magistrature che dànno il titolo a diverse serie sono da intendersi - in linea di massima - come "destinatari" dei decreti del governatore smistati e trasmessi dalle cancellerie.
Si segnala che, per quanto attiene a ciascuna serie, l'indicazione del contenuto è data in base agli strumenti di ricerca esistenti e a rilevazione effettuata a campione nei depositi.
La documentazione trascritta è in lingua spagnola, italiana e latina.

Storia archivistica: I registri costituenti l'attuale fondo provengono dagli archivi delle cancellerie di Stato del periodo spagnolo-austriaco, in particolare dalle cancellerie governatorali (cancelleria di Stato e cancelleria di Guerra e cifra) e dalla cancelleria segreta del Gran cancelliere. In seguito alla fusione di tali archivi, avvenuta presso l'Archivio governativo all'epoca della direzione di Luca Peroni (1820 - 1832), i registri non sono più facilmente riconducibili alle singole, specifiche cancellerie.
Durante i lavori di revisione del carteggio, eseguiti fra gli anni 1932 - 1936 da Guido Manganelli, archivista di Stato (cfr. scheda complesso archivistico Carteggio delle cancellerie dello Stato, cui si rimanda per ulteriori notizie sulla storia archivistica), gli stessi registri furono disposti "secondo la materia diplomatica degli atti registrati" (GG II 931) e organizzati in ventotto serie.
Trovarono posto fra essi anche i registri del Consiglio segreto (serie XIV) e quelli del Regio economato (serie XXIV). Furono aggiunte inoltre "altre dodici serie di registri del magistrato ordinario e straordinario, dei governatori delle piazzeforti, del castellano di Milano, del generale dell'artiglieria, del commissario generale dell'esercito, del commissario imperiale, dell'ufficio del soldo e del corriere maggiore, della camera dei conti" (GG II 931), giungendo così a costituire quaranta serie.
L'attuale numero complessivo di quarantacinque (quarantaquattro più un bis) deriva dalla distinzione in serie autonome dei registri costituenti la serie XL, mantenuta unica dal Manganelli e così descritta dalla Guida Generale con sottopartizioni. Si tratta di circa settanta registri pertinenti rispettivamente al Magistrato ordinario (serie XL), al Magistrato straordinario (XLI), al Magistrato camerale (XLII), alla Camera dei conti (dispacci, lettere, decreti, XLIII), nonché registri che contengono estratti del carteggio con la Regia corte ed estratti delle lettere governative (XLIV).

Strumenti di ricerca

Registri delle cancellerie dello Stato e di magistrature diverse
ante 1935
inventario sommario
Inventario di sala SA 3 (già n. 7).
Autori: Manganelli Guido (archivista)

Bibliografia:
- ANNONI, Stato di Milano = Annoni A., "Stato di Milano e Lombardia Austriaca", Milano, 1966.
- NATALE, Lezioni di archivistica, 41 - 43 = NATALE, A.R., Lezioni di archivistica, parte II (...). Archivio di Stato di Milano. Avviamento scolastico alle ricerche storiche, Milano 1974

Compilatori
prima redazione: Eleonora Saita, archivista 1999/04/27
rielaborazione: Ermis Gamba, archivista 2006/03/27

espandi | riduci