Registro n. 11 precedente | 1664 di 1770 | successivo

1664. Francesco Sforza al podestÓ di Pavia 1453 maggio 16 Milano

Francesco Sforza, informato il podestÓ di Pavia che Antonino da Gradi, abitante ad Albuzzano, e Zanino da Marzano, giÓ squadrieri della squadra sottana della Campagna di Pavia, hanno in detta squadra dei debitori renitenti a soddisfarli, vuole che detto podestÓ, convocate le parti, provveda che si facciano i debiti pagamenti.

Dicto potestati.
Ne hano exposto Antonino da Gradi, habitatore de Albuzano e Zanino de Marzano, olim squadrero dela squadra sutana dela Campagna nostra de Pavia, che deno havere alcuni danari dal'homini d'esa squadra per la casone intendarai da essi, dali quali non pono havere suo debito. Pertanto volemo habii da ti le parte e, intesa la veritÓ del facto, ministra sopra ci˛ rasone summaria e expeditissima senza alcuno litigio in tal forma pi¨ de ci˛ non sentiamo altra querela et essi supplicanti presto habiano integre il loro debito, como Ŕ honesto e iusto. Data Mediolani, ut supra.